Castelvetrano, si fingeva agente assicurativo a scopo di truffa. Denunciato dalla Polizia

L'uomo ha finto di poter assicurare l’autovettura della vittima ad un prezzo vantaggioso e l'ha convinta ad effettuare una ricarica su carta postepay di 450,00 euro

Castelvetrano, i Carabinieri della Stazione di Marinella, al termine di mirata attività investigativa, hanno denunciato in stato di libertà D.T., cl.71, salernitano, gravato da precedenti di polizia, poiché ritenuto responsabile del reato di truffa.
Le indagini dei Carabinieri sono state avviate a seguito della denuncia presentata da un castelvetranese di 47 anni e hanno permesso di accertare come il denunciato avesse ingannato la vittima fingendo di essere un broker per una compagnia assicuratrice on-line.
In particolare la vittima, mentre cercava sul web una tariffa vantaggiosa per la stipula dell’R.C. auto, si è imbattuta in un sito specializzato ed ha contattato il numero ivi indicato per parlare con un agente. In realtà il denunciato ha finto di poter assicurare l’autovettura ad un prezzo vantaggioso ed ha convinto la vittima ad effettuare una ricarica su carta postepay di 450,00 euro a titolo di pagamento di una polizza assicurativa la cui documentazione sarebbe pervenuta a mezzo posta elettronica. La vittima, dopo aver atteso invano alcuni giorni, ha contattato il sedicente broker in cerca di spiegazioni, ma inutilmente, in quanto il numero non risultava più attivo. A quel punto il 47enne, avendo compreso di essere stato vittima di un raggiro, si è recato presso la locale Stazione Carabinieri.
Nell’ambito delle indagini, il personale dell’Arma ha individuato il presunto responsabile constatando che lo stesso risulta essere stato denunciato presso svariate Procure della Repubblica del territorio nazionale per aver truffato, con il medesimo modus operandi, decine di ignari cittadini.
Queste tipologie di truffe sono diventate sempre più frequenti anche a causa della pandemia da Covid-19 che ha spinto molti consumatori ad effettuare acquisti di vario genere su internet. Tuttavia, è possibile proteggersi seguendo le indicazioni riportate sul sito internet dell’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (www.ivass.it) su cui si può verificare se l’impresa o l’intermediario sono iscritti all’Albo e, quindi, titolati ad esercitare l’attività assicurativa.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...