fbpx
CAMBIA LINGUA

Castelleone (Cremona): trovati i 2 cittadini italiani, pluripregiudicati, che hanno compiuto 3 furti e 5 tentati furti. Scattano le denunce.

Individuati e denunciati dai Carabinieri gli autori di tre furti e cinque tentati furti in altrettanti esercizi commerciali di Castelleone, Cremosano, Crema, Madignano e Chieve.

Castelleone (Cremona): trovati i 2 cittadini italiani, pluripregiudicati, che hanno compiuto 3 furti e 5 tentati furti. Scattano le denunce.

Sono stati individuati dai carabinieri di Castelleone i presunti autori di una serie di furti e tentati furti avvenuti a fine novembre a Castelleone, Cremosano, Crema, Madignano e Chieve.
Si tratta di due cittadini italiani, residenti fuori provincia e pluripregiudicati, sospettati di avere rubato o tentato di rubare in maniera sistematica all’interno di varie attività commerciali dei paesi in questione, durante un intero pomeriggio. E infatti, proprio i militari di Castelleone hanno lavorato a lungo per arrivare a identificarli e denunciarli per i furti e i tentati furti aggravati, partendo da due furti commessi nella cittadina di Castelleone in altrettanti esercizi commerciali.

E sono arrivati all’identificazione attraverso la caccia agli indizi, la raccolta di testimonianze, poche ma utili, e le tracce che i due presunti autori hanno lasciato. I carabinieri di Castelleone sono partiti dalla denuncia presentata alla fine di novembre dai titolari di due esercizi commerciali del posto che hanno denunciato che durante la chiusura pomeridiana dei ladri avevano forzato le porte di accesso ai locali, rubando tutto il denaro presente nei registratori di cassa.
Al termine dei due furti, si erano allontanati a bordo di uno scooter.

I militari, attraverso le telecamere di sorveglianza pubbliche e private del paese, erano riusciti a risalire alla targa del mezzo utilizzato dai presunti autori del fatto, uno scooter appunto, e hanno avviato le indagini, individuando il proprietario del mezzo.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Inoltre, hanno scoperto che i due, a bordo dello scooter, avevano commesso altri furti e tentati furti analoghi in vari esercizi commerciali di Crema, Cremosano, Chieve e Madignano.
Dopo avere individuato il proprietario dello scooter, hanno saputo che quel giorno il mezzo era in uso a un’altra persona, a sua volta identificata dai militari di Castelleone e poi denunciata, che ha usato il mezzo per circa tre ore, ovvero il tempo impiegato per commettere gli otto furti tentati o consumati per tutto il cremasco insieme a un complice, anche lui identificato e denunciato.
I militari hanno quindi acquisito le telecamere pubbliche e private di Cremosano, Crema, Chieve e Madignano dove erano stati ripresi a bordo dello stesso scooter mentre forzavano o tentavano di forzare le porte di accesso agli esercizi commerciali presi di mira.

Hanno quindi accertato che prima di giungere a Castelleone, avevano tentato di rubare in due negozi di Cremosano e in due negozi di Crema, senza riuscire nell’intento.

Poi erano arrivati a Castelleone dove erano riusciti a rubare nelle due attività e, in seguito, erano stati a Madignano dove il furto era stato solo tentato, per poi finire il loro raid a Chieve dove il furto a un locale pubblico, in quel momento chiuso, era riuscito. Attraverso le telecamere i militari sono riusciti a vedere chiaramente i volti degli autori dei fatti che hanno messo a confronto con le immagini dei volti delle persone individuate perché sospettate dei furti, accertando che si trattava delle stesse persone.

Al termine dell’indagine che ha consentito di dare un nome ai presunti autori dei fatti, i due sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria di Cremona per furto e tentato furto aggravato.

Castelleone (Cremona): trovati i 2 cittadini italiani, pluripregiudicati, che hanno compiuto 3 furti e 5 tentati furti . scattano le denunce.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×