Castel Volturno, minaccia col fucile i titolari di una pizzeria: 51enne finisce in carcere

Le vittime sono riuscite a fuggire

Castel Volturno, minaccia col fucile i titolari di una pizzeria: 51enne finisce in carcere.

In Castel Volturno, in provincia di Caserta, via Antonio Gramsci, nei pressi del locale pizzeria “primavera”, i carabinieri del Reparto Territoriale di Mondragone, nell’ambito di mirati servizi finalizzati al contrasto dei reati in genere, hanno tratto in arresto un 51enne di Napoli, ritenuto responsabile di detenzione e porto in luogo pubblico di arma da fuoco, ricettazione e minaccia aggravata nei confronti dei titolari della citata pizzeria.

Minacciati col fucile

L’uomo, nella sera del 23 dicembre,  a seguito di un diverbio scaturito per futili motivi all’esterno della pizzeria con i titolari di quell’esercizio commerciale, li ha prima minacciati con una mazza da baseball e successivamente, dopo essersi allontanato con la propria autovettura Fiat Idea, è ritornato armato di fucile alla ricerca dei “bersagli” che, accortisi del ritorno dell’aggressore, sono riusciti a fuggiti per le vie limitrofe.

Nel frangente, una pattuglia dei carabinieri in transito in quella zona, informata dell’accaduto dalle stesse vittime, si è posta alla ricerca dell’uomo che è stato individuato, bloccato e arrestato.

Arresto

Sottoposto a perquisizione veicolare è stato trovato in possesso di un fucile semiautomatico cal. 9 flobert, privo di marca e matricola e con un proiettile in camera di cartuccia; di 16 cartucce dello stesso calibro e di una mazza da baseball.

L’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...