Caso meningite a Milano, Gallera: attivate tutte le procedure necessarie

40

“Confermata l’infezione da meningococco per la paziente che in data 8 febbraio è stata ricoverata presso l’Ospedale San Paolo di Milano. Al momento sono in corso ulteriori esami per l’identificazione del ceppo. Stiamo, inoltre, avviando la profilassi innanzitutto per i contatti stretti”. Lo ha comunicato in una nota l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera.

INSEGNANTE ISTITUTO SRAFFA “La donna, di 54 anni, residente a Milano – ha spiegato Gallera – è docente presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Curie Sraffa” via F.lli Zoia 130 Milano. In mattinata, in collaborazione con la Direzione scolastica, ATS Città Metropolitana ricostruirà le attività didattiche e i contatti all’interno della Scuola e avviserà le famiglie degli alunni. Nel pomeriggio è prevista una riunione a scuola con genitori e docenti per dare tutte le informazioni”.

PROFILASSI “Nella serata di ieri – ha chiarito l’assessore – sono stati raggiunti i contatti extra scolastici (4 famigliari e 7 amici) che sono già stati sottoposti a profilassi antibiotica. Nel rispetto dei protocolli internazionali di intervento, avvieremo quindi la profilassi innanzitutto ai contatti più stretti della paziente cioè i ragazzi delle nove classi in cui insegnava e i colleghi docenti. Successivamente, sulla base delle indicazioni degli esperti, estenderemo la profilassi qualora necessario ad altri contatti all’interno della scuola”.

ASSENZA EMERGENZA “Nell’attuale contesto di assenza di emergenza – ha concluso – si mantiene comunque alta l’attenzione nei confronti delle infezioni da meningococco e si confermano le strategie di prevenzione e controllo già in atto”.

Articolo di Laura Marinaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...