Casciago, madre e figlio gestivano giro di spaccio, in casa trovata anche una rivoltella

Casciago (Varese), i Carabinieri della Compagnia locale, nel corso di un mirato servizio finalizzato alla prevenzione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti e psicotrope, svolto con l’ausilio di personale del Nucleo Cinofili Carabinieri di Casatenovo (LC), hanno arrestato in flagranza di reato un 26enne disoccupato già noto alle Forze dell’Ordine, una 57enne assistente scolastica ed una 24enne cameriera, poiché ritenuti responsabili dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di arma comune da sparo e munizioni e ricettazione.
In particolare i Militari dell’Arma, in seguito ad una mirata attività info-investigativa, hanno eseguito una perquisizione locale e personale presso l’abitazione della 57enne e del proprio figlio convivente, rinvenendo complessivamente circa 2270 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, circa 1270 grammi di hashish e circa 16 grammi di sostanza stupefacente sintetica del tipo mdma, oltre che ad una rivoltella calibro 357 magnum, perfettamente funzionante e risultata oggetto di furto in abitazione commesso in provincia di Pavia nel 2020, completa di 11 proiettili dello stesso calibro, 11 proiettili calibro 9, 12 cartucce per fucile calibro 12 e 4 calibro 16 e la somma contante di euro 47.450, verosimilmente provento di attività di spaccio, nonché vario materiale per il confezionamento dello stupefacente. Inoltre presso l’abitazione della 24enne fidanzata del giovane disoccupato, circa 72 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish e grammi 60 circa di marijuana.
I due giovani arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati associati rispettivamente presso le case circondariali di Varese e Como, mentre la donna è stata sottoposta agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Varese.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...