Capodanno, a Milano la Polizia sequestra 18 kg di fuochi d’artificio nascosti in una lavanderia

Denunciati i due titolari, entrambi cinesi

Capodanno, a Milano la Polizia sequestra 18 kg di fuochi d’artificio nascosti in una lavanderia.

18 kg di fuochi d’artificio irregolari sono stati trovati all’interno di una lavanderia a Milano.

I due titolari, un uomo di 50 anni e una donna di 51, entrambi cinesi, sono stati denunciati.

I poliziotti del Commissariato Città Studi hanno effettuato dei controlli amministrativi presso un negozio di lavanderia e tintoria in viale Abruzzi.

Lì, però, hanno subito notato la presenza di diversi articoli, quale cancelleria e prodotti di cosmesi, che nulla avevano a che fare con l’attività commerciale ben descritta anche nell’insegna.

Fatto accesso all’interno, gli agenti hanno visto come, nel locale sul retro, dove peraltro erano presenti materiali infiammabili tipicamente utilizzati nelle lavanderie, ci fosse un cartone contente svariate scatole di petardi di vario genere. 

Esteso il controllo al soppalco del locale, i poliziotti hanno rinvenuto altri petardi: gran parte del materiale pirotecnico, seppur di limitata potenza e capacità offensiva, era sprovvisto di etichettatura CE ma aveva il simile marchio di China Export, altro materiale era sprovvisto di qualsiasi etichettatura e la maggior parte dei 18 kg di fuochi d’artificio era addirittura scaduta.

20221231 petardi Città Studi

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...