Camisano, tenta di estorcere denaro per una auto rubata e poi la dà alle fiamme: 33enne ai domiciliari

Camisano, nel tardo pomeriggio di ieri 12 luglio, i Carabinieri della Stazione locale, hanno rintracciato ed arrestato un italiano 33enne residente a Sergnano.
A carico dell’uomo è stato emesso, da parte della Procura della Repubblica presso la Corte d’Appello del Tribunale di Brescia, un provvedimento di ordine di carcerazione in regime di detenzione domiciliare per l’espiazione della pena di anni 1 e mesi 4.
La vicenda che coinvolge il 33enne della provincia di Cremona ha inizio nell’aprile del 2014 quando, a Dovera, viene arrestato perché resosi responsabile dei reati di estorsione e danneggiamento a seguito di incendio. L’uomo, in concorso con un complice, aveva tentato un’estorsione per la riconsegna di un’auto rubata che poi è stata data alle fiamme.
L’arrestato, dopo essere stato condotto presso la caserma dei Carabinieri di Camisano è stato accompagnato presso la sua residenza al fine di espiare lì la sua pena.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...