Cagliari, sfuggito ieri all’arresto, catturato dai Carabinieri

Cagliari, era sfuggito ieri all’arresto, unico dei 14 destinatari della misura coercitiva emessa dal GIP presso il Tribunale di Cagliari su richiesta della locale Procura. I carabinieri lo cercavano in realtà da diversi giorni perché era stranamente sparito dalla circolazione e perché i militari sapevano di doverlo catturare nell’ambito dell’operazione antidroga “Dogs Square” che si avviava alla conclusione con l’emissione di misure cautelari personali limitative della libertà personale. Tutti i tentativi di localizzazione erano stati inutili e si era giunti alla nottata di ieri senza poterne conoscere la dimora. Naturalmente sino a quel momento ci si era dovuti limitare negli accertamenti per non mettere in allarme nessuno. Ma, concluse le altre catture, i militari hanno potuto dedicarsi a Roberto Cocco (37 anni) con maggiore energia e, come spesso succede in questi casi, non avendo notizie dell’uomo hanno pedinato la sua donna che prima o poi li avrebbe condotti al rifugio segreto. Avendo ricostruito un’amicizia femminile del ricercato si sono dedicati a lei, seguendola nei propri spostamenti e arrivando così, con tecnica assolutamente tradizionale ma corroborata da qualche diavoleria elettronica, nel centro abitato di Villasimius. Alla base della fuga vi era stato probabilmente qualche dissapore con i componenti del sodalizio criminale in cui era inserito, uno sgarro o qualcosa del genere. Il giovane attendeva forse tempi maggiormente propizi per poter rientrare a Mulinu Becciu. Questo lo aveva inizialmente aiutato a sfuggire alla prima cattura ma i carabinieri non potevano certo rassegnarsi a tale situazione e con la tecnica del “cherchez la femme” sono presto arrivati a lui.

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...