fbpx

Cagliari, i carabinieri TPC identificano e bloccano degli scavi clandestini

I Carabinieri della sezione TPC sequestrano dei metal detector utilizzati per degli scavi clandestini: al vaglio la posizione dei soggetti proprietari

Cagliari, i carabinieri TPC identificano e bloccano degli scavi clandestini.

 

In queste ultime settimane, i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Cagliari sono stati impegnati nell’area del campidano nell’azione di costante controllo del patrimonio archeologico illecitamente sottratto, coadiuvati dal supporto dei Comandi Stazione Carabinieri di Sanluri, Villanovafranca, Pula e Oristano, che hanno consentito il sequestro di dieci metal detector e due attrezzi da scavo archeologico (cd. spilloni)

A seguito di questi recuperi, le posizioni dei soggetti proprietari sono al vaglio degli inquirenti, così da far luce sul fenomeno degli scavi clandestini, evidentemente ancora oggi, presente e concreto, nell’isola.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Per maggiori informazioni:
Capitano Pasquale Pinnelli
Comandante Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Cagliari
Centralino: 070307808
email: tpccanu@carabinieri.it

Cagliari, i carabinieri TPC identificano e bloccano degli scavi clandestini.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×