Cagliari, detenzione ai fini di spaccio, condannato un 41enne

Cagliari, dovrà espiare, in regime di arresti domiciliari, la pena di mesi dieci e giorni 20 di reclusione

Cagliari, ieri i Carabinieri della Stazione di San Bartolomeo hanno dato esecuzione ad un ordine per la detenzione in regime di arresti domiciliare trasmesso ai militari dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari – Ufficio Esecuzioni Penali – nei confronti di un 41enne, residente in Via Schiavazzi, disoccupato con precedenti denunce a carico. Questi è stato condannato per i reati di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze “stupefacenti” e “ricettazione”, fatti commessi a Cagliari il 19 febbraio 2021. Dovrà espiare, in regime di arresti domiciliari, la pena di mesi dieci e giorni 20 di reclusione. L’Arrestato, condotto in caserma per la redazione degli atti è stato infine accompagnato presso il proprio domicilio dal quale non potrà allontanarsi se non con autorizzazione espressa dell’AG. L’uomo era stato arrestato quel giorno dai carabinieri, attorno alle ore 13.15 circa, nella via del suo domicilio, in quanto colto dai militari mentre cedeva verosimile sostanza stupefacente a un proprio acquirente nel frattempo datosi alla fuga. Il fermato sottoposto a perquisizione personale era stato trovato in possesso di 4 involucri, pari a grammi 34,5 di marijuana, di 10 dosi pari a grammi 3 di cocaina, di 9 dosi pari a grammi 3,7 di hashish, nonché di euro 65 in contanti, il tutto custodito all’interno di un marsupio. Nell’abitazione dell’interessato venivano poi rinvenuti ulteriori 0,3 gr. di hashish, un coltello, una forbice, materiale da confezionamento nonché complessivi euro 1.360,00 in banconote di vario taglio nonché di oggettistica di probabile provenienza furtiva.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...