Cagliari, denuncia il compagno che l’ha tenuta ostaggio in garage: intervengono i Carabinieri

Cagliari, si tratta di una di quelle situazioni che i carabinieri affrontano sempre con molta prudenza e attenzione. Una ventisettenne ragazza dell’est Europa, che convive da anni con un quarantenne sardo alla periferia di Cagliari, è andata a denunciare tutta una serie di maltrattamenti subiti negli ultimi mesi dal proprio uomo. La ragazza, disperata, ha asserito anche che nella giornata di ieri il suo persecutore l’avrebbe addirittura rinchiusa in un’auto posta dentro un garage. Se questo è vero e tanto si fosse verificato anche per pochi minuti, saremmo in presenza di un sequestro di persona bello e buono. Dal momento che l’esperienza dimostra che talvolta determinate situazioni possono essere molto complesse e che possa sussistere, per qualche motivo animosità da parte della donna nei confronti del proprio compagno, dato che determinate situazioni possono essere state gonfiate nella descrizione di lei, i carabinieri hanno intrapreso un’accurata ricostruzione dei fatti reali con ricerca di riscontri al racconto della donna, istruttoria che non potrà che procedere se non attraverso l’audizione delle persone che siano in grado di riferire sui fatti e che la ragazza stessa possa avere indicato. Nel frattempo però, a scopo cautelare, la giovane è stata accompagnata in una località protetta da una propria amica, in attesa del corso di legge e fuori dalla portata di possibili aggressioni del proprio ex. È sempre bene affrontare una situazione del genere con estrema prudenza ed è verosimile che a breve intervenga un’ordinanza dell’autorità giudiziaria che, sulla base delle sole affermazioni della donna, la isoli in via cautelare da possibili future pericolose attività vessatorie, vietando all’uomo di avvicinarsi alla ex compagna entro una certa distanza. La ragazza comunque è ora sotto la tutela dei Carabinieri ai quali potrà rivolgersi a qualunque ora del giorno e della notte.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...