Busto Arsizio, ritrovato un cadavere ignoto lungo la SS336: la Procura diffonde le foto dei tatuaggi

Non è stato possibile identificare l'uomo

Busto Arsizio (Varese), ritrovato un cadavere ignoto lungo la SS336: la Procura diffonde le foto dei tatuaggi.

Sabato 7 maggio, il personale della Polizia di Stato e della Procura della Repubblica di Busto Arsizio è intervenuto nella piazzola di sosta lungo la SS336 “Dir. A” al Km 0,400 in quanto era presente il corpo di una persona di sesso maschile privo di vita.

Poiché dai preliminari accertamenti non è stato possibile addivenire alla identificazione del cadavere, la Procura della Repubblica di Busto Arsizio ha autorizzato la diffusione delle immagini riproducenti i tatuaggi e un anello rinvenuti sul corpo senza vita, al fine di cercare di individuare le generalità della persona offesa.

I tatuaggi rinvenuti sono diversi, si trovano sugli arti, sull’addome e sulla schiena.

Uno è sull’avambraccio sinistro, presenta, oltre a stelle e cuore, le scritte “I WALID Mama e presumibilmente “Salwa”. Un secondo tatuaggio sul basso ventre mostra tre stelle ed una scritta “Prinse” con “simbolo infinito”. Sulla schiena quattro carte da gioco, una palla con numero 8 e scritta “L’exTuZg”; sulla coscia verosimilmente una corona e la scritta “King”. Infine sull’interno polso ci sono il simbolo “infinito”, la stella scritta “HAYAT” e un cuore. La Procura ha rilasciato anche la foto dell’anello indossato dalla persona deceduta.

La Procura ha invitato gli organi di stampa a pubblicare le immagini della vicenda. Un ulteriore invito è rivolto a chi avesse informazioni utili, nel caso si prega di chiamare la Questura di Varese all’utenza 3701594626.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...