fbpx

Brindisi, estorsioni alla festa dell’Ave Maris Stella: provvedimento del Questore nei confronti di Cosimo Carrisi

Con Carrisi era stato condannato anche Gennaro Di Lauro, 33 anni, nel processo con rito abbreviato

Brindisi, estorsioni alla festa dell’Ave Maris Stella: provvedimento del Questore nei confronti di Cosimo Carrisi.

Obbligo di soggiorno nel comune di Brindisi per Cosimo Carrisi, 35 anni, condannato in primo grado a 6 anni di reclusione dal Tribunale di Lecce per aver cercato di estorcere la gestione dello scorso anno della festa dell’Ave Maris Stella del rione Casale.

Il Tribunale di Lecce – si legge in una nota della Questura di Brindisi – “ha tenuto conto dell’estrema pericolosità sociale di un soggetto contiguo alla criminalità organizzata e riconducibile alla frangia brindisina della Sacra Corona Unita.”

Con Carrisi era stato condannato anche Gennaro Di Lauro, 33 anni, nel processo con rito abbreviato: 4 anni di reclusione.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Uno dei condannati – si legge sempre nella nota – esigeva che la vittima si facesse da parte, ritenendo che la festa fosse «roba sua» e che gli venisse corrisposta da questi la somma di 10 mila euro”.

brindisi

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×