Brindisi, calci e pugni a un agente dopo la guida da ubriaco e con la patente sospesa, arrestato

Brindisi, nel pomeriggio di ieri, la Polizia di Stato ha arrestato in flagranza del reato di resistenza a P.U. un uomo mesagnese, G.P cl. ‘85, con numerosi precedenti penali e lo ha deferito altresì per guida in stato di alterazione alcolica.

In particolare, verso le ore 17.00, personale del Commissariato di P.S. di Mesagne interveniva in quella via San Donaci angolo via Antonucci, per un rocambolesco incidente nel quale erano state coinvolte 7 autovetture. Giunti sul luogo, si individuava un uomo coinvolto nel sinistro che, al sopraggiungere degli operatori della Volante, li spintonava e si dava alla fuga, sferrando colpi verso le auto in transito, verosimilmente per creare disagio alla circolazione e rallentare l’inseguimento dei poliziotti, i quali solo dopo alcune centinaia di metri riuscivano a bloccarlo, non prima di aver vinto la sua resistenza fatta di spintoni, calci e pugni tali da procurare ad un agente anche dei traumi contusivi.

Gli esami effettuati hanno evidenziato che l’uomo aveva un tasso alcolico elevato, inoltre che era alla guida di un’autovettura priva di copertura assicurativa e con patente sospesa.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Visti tutti gli elementi di reità raccolti, si procedeva ad arrestare in flagranza di reato il G.P. per Resistenza a P.U. e, per come disposto dal PM di Turno presso la Procura della Repubblica di Brindisi, al termine degli accertamenti di rito lo stesso veniva sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione. Il reo veniva inoltre deferito in stato di libertà all’A.G. per guida in stato di alterazione alcolica.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...