Brindisi, accoltellano un ragazzo per rivendicare un amico, arrestati

All'alba del 31 marzo, sono stati arrestati i ragazzi, che per vendicare un amico, hanno tentato di uccidere un 33enne, il 24 dicembre, nel centro cittadino

La Polizia di Stato, all’alba del 31 marzo, ha proceduto all’esecuzione di un’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere emessa dal GIP su richiesta della Procura della Repubblica di Brindisi nei confronti di: N.D. classe ’94 e U.M. classe ‘91, indagati, in concorso tra loro per il reato di tentato omicidio perpetrato ai danni di un giovane 33enne.

La notte del 24 dicembre 2021 in questo centro cittadino, luogo della movida brindisina, i due avrebbero agito per motivi abietti, ossia per vendicare un loro amico con il quale la vittima aveva ingaggiato una colluttazione per motivi di gelosia. In seguito la discussione sarebbe degenerata con calci, pugni nonché con delle coltellate che provocavano profonde ferite al torace e al volto del G.F., al punto che lo stesso veniva immediatamente trasportato in codice rosso presso il locale nosocomio.

Immediate e laboriose indagini avviate da personale di questa Squadra Mobile, proseguite senza soluzione di continuità anche nei giorni festivi, nonostante la reticenza di taluni testimoni oculari, hanno permesso alla Polizia di raccogliere elementi utili per la ricostruzione dei tratti essenziali dell’episodio criminale.

La minuziosa attività espletata dalla Polizia di Stato coordinata dalla locale Procura della Repubblica avrebbe consentito di chiarire, in modo preciso l’evoluzione della tragica vicenda che durante le festività natalizie ha notevolmente allarmato la cittadinanza brindisina.

L’attività commerciale è stata sottoposta a sequestro sin da subito ed il questore valuterà l’emissione di provvedimenti amministrativi a carico del gestore.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...