Bolzano, la Polizia Stradale contro le condotte di guida illecite dei motociclisti sui passi montani

Bolzano, nell’ottica del contrasto alle condotte indisciplinate dei motociclisti sui passi montani, numerose sono state le contestazioni effettuate nell’ambito dell’attività delle pattuglie dislocate ad ampio raggio nella Provincia. Dall’inizio del mese di giugno, l’attività si è concentrata sui passi nell’area del Sarentino Renon e della Mendola, oltre che nelle valli Gardena, Badia e Pusteria.

Nel mese corrente sono stati controllati n.51 motoveicoli e contestate 45 infrazioni, tra cui principalmente eccessi di velocità, per un numero di 27 complessivo di infrazioni. Tra le altre irregolarità si evidenziano l’inosservanza della segnaletica orizzontale, i sorpassi azzardati ed irregolarità documentali in genere.
In una circostanza un motociclista è stato sanzionato per l’utilizzo del casco non omologato; la sanzione amministrativa, irrogata all’uomo è pari ad euro 83,00 con pagamento entro i 5 gg di euro 58,10 e prevede la decurtazione di 5 punti dalla patente nonché il fermo amministrativo del veicolo per 60 gg. Nell’occasione il casco è stato oggetto di sequestro amministrativo.
L’attività proseguirà anche nelle prossime settimane, con controlli mirati, al fine di prevenire e reprimere le condotte di guida che pongono in serio pericolo la vita degli stessi motociclisti e degli altri utenti della strada, specialmente in un periodo come quello attuale, fortemente caratterizzato da una notevole e progressiva ripresa del traffico turistico estivo.
Nella giornata di domenica 13 giugno, infine, il Distaccamento Polizia Stradale di Brunico ha rilevato un incidente stradale con esito mortale, avvenuto sulla SS49 della Pusteria, in cui purtroppo è rimasto coinvolto un motociclista.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...