fbpx
CAMBIA LINGUA

Bolzano: aggredisce medici e poliziotti, cittadino tedesco allontanato dal territorio nazionale

Il 27enne tedesco era in Italia per visitare alcuni suoi parenti.

Bolzano: aggredisce medici e poliziotti, cittadino tedesco allontanato dal territorio nazionale

Nel corso della loro attività quotidiana, gli equipaggi della Squadra “Volanti” della Polizia di Stato sono talvolta chiamati ad intervenire presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale, a causa di condotte tenute da soggetti particolarmente aggressivi e violenti contro il Personale Sanitario e gli altri utenti del Nosocomio.

Particolarmente critica, in questo contesto, è apparsa fin da subito la situazione che si è venuta a creare ieri sera al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Maurizio e che ha richiesto l’intervento in forze delle Pattuglie della Polizia.

La vicenda è la seguente: un 27enne cittadino germanico, già visitato e dimesso, non voleva in alcun modo allontanarsi dalla struttura: non solo, ma, anzi, pretendeva con toni alterati e minacciosi di essere ricoverato, non avendo, a suo dire, un posto dove trascorrere la notte.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Al fermo diniego da parte dei Responsabili del Pronto Soccorso costui andava su tutte le furie; quindi, inasprendo ulteriormente i toni e con fare sempre più aggressivo, iniziava ad insultare e minacciare ad alta voce i Sanitari, causando, tra l’altro, gravi disservizi ed interinteruzioni del regolare flusso delle visite mediche.

Resisi subito conto della delicatezza della situazione, gli Agenti intervenuti hanno cercato in tutti i modi di ricondurre il 27enne alla ragione, ma invano: anzi, quest’ultimo iniziava a prendere di mira anche la Polizia con frasi ingiuriose e minacciose. Quindi, dopo aver colpito un mobile con un pugno, l’irrefrenabile cittadino tedesco cercava di scagliarsi contro un infermiere, giusto il tempo di venire bloccato prima che potesse raggiungere il proprio obiettivo.

I Poliziotti – con non poca fatica, in quanto il soggetto seguitava a scalciare, a sputare e ad insultarli pesantemente – riuscivano ad un certo punto a bloccarlo ed immobilizzarlo, per poi caricarlo sull’auto di servizio, consentendo così al Pronto Soccorso di riprendere la normale attività dopo ben 20 minuti di interruzione forzata.

Portato in Questura anche per essere identificato compiutamente e denunciato per i reati di oltraggio a Pubblico Ufficiale ed interruzione di Pubblico Servizio, il cittadino tedesco si calmava e dava una “spiegazione”, assurda, del suo comportamento: in Italia da alcuni giorni per visitare i parenti che vivono nel nostro Paese e sulla via del ritorno in Germania, a Firenze aveva acquistato della sostanza stupefacente ed aveva così esaurito i soldi a disposizione. Non potendosi permettere una stanza d’albergo, anche nel capoluogo toscano si era recato in Ospedale, chiedendo di potervi trascorrere la notte. Al rifiuto ricevuto, aveva reagito con una condotta simile a quella tenuta a Bolzano, determinando anche in quel caso un intervento della Polizia.

Terminato il paradossale racconto, il giovane veniva fotosegnalato e denunciato alla Autorità Giudiziaria; quindi, veniva accompagnato alla Stazione Ferroviaria e fatto salire su un treno diretto in Germania.
“Si è trattato di un intervento estremamente delicato, in un luogo asssai sensibile quale il Pronto Soccorso – ha evidenziato il Questore della Provincia di Bolzano Paolo Sartori –, dove sia il Personale Sanitario che i pazienti devono, rispettivamente, poter operare ed essere sicuri di ricevere le cure necessarie in serenità. Gli Agenti sono riusciti a ristabilire la calma in breve tempo ed a fare in modo che il soggetto venisse allontanato da Bolzano”.

Bolzano: aggredisce medici e poliziotti, cittadino tedesco allontanato dal territorio nazionale

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×