Bologna, uomo urla aggredito da quella che si spaccia per la sua ragazza ma in realtà è un uomo che vuole rapinarlo; arrestato 21 enne marocchino

Bologna, gli aveva offerto una prestazione sessuale in cambio di denaro, ma poi ha rifiutato scoprendo fosse un uomo

Bologna, i Carabinieri della Stazione Bologna hanno arrestato un 21enne marocchino, residente a Bologna, per rapina. E’ successo alle ore 19:15 di ieri, quando l’attenzione dei militari, impegnati a controllare le vie del centro unitamente ai Militari dell’Esercito Italiano, è stata richiamata dalle urla di un uomo, provenienti dal Parco della Montagnola, in particolare, la zona sovrastante la gradinata di Via Indipendenza. Gli operanti si sono diretti velocemente sul posto e quando sono arrivati, hanno trovato, dietro a un cespuglio, una donna che aveva bloccato un uomo a terra il quale chiedeva aiuto e faceva di tutto per liberarsi, ma non ci riusciva. Alla vista del personale, la donna si è giustificata dicendo che quello era il suo ragazzo con cui aveva avuto una discussione per motivi sentimentali e per sminuire la situazione lo abbracciava affettuosamente, invitando i presenti ad allontanarsi. Le dimostrazioni d’affetto della donna non hanno convito gli operanti che sono intervenuti per allontanarla a forza dal malcapitato, pallido e in preda al panico. Questi, adulto sulla cinquantina, sentito dai Carabinieri, riferiva di non essere il fidanzato e quella donna che aveva conosciuto qualche minuto prima in compagnia di un bicchiere di sambuca che si erano bevuti in un bar di Piazza Maggiore, gli aveva proposto una prestazione sessuale a pagamento che lui aveva accettato, ma poi si era rifiutato, accorgendosi che quella donna, alta, carnagione olivastra, capelli lunghi e dall’aspetto seducente, in realtà, era un uomo che voleva rapinarlo. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il 21enne marocchino è stato trattenuto in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...