Bologna, insegue l’uomo che gli ha rubato il portafogli: in manette il malvivente

Era stato avvicinato con la scusa di chiedere una sigaretta

Bologna, insegue l’uomo che gli ha rubato il portafogli: in manette il malvivente.

Bologna, 4.10 del mattino. I Carabinieri della Centrale Operativa di Bologna ricevono la telefonata di un uomo che riferisce di trovarsi in via Antonio di Vincenzo e di essersi messo all’inseguimento di un altro uomo che gli ha appena rubato il portafogli.

I Carabinieri si recano sul posto e quando arrivano, trovano il 43enne reduce da una colluttazione con il presunto ladro. Quest’ultimo viene identificato in un 33enne di origine tunisina, con numerosi precedenti di polizia per porto di armi od oggetti atti ad offendere, ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello stato, falsa attestazione o dichiarazione a un Pubblico Ufficiale sulla identità personale, resistenza a un Pubblico Ufficiale, lesione personale, rifiuto d’indicazioni sulla propria identità personale, furto e minaccia.

Ricostruendo la dinamica dei fatti, i Carabinieri hanno scoprono che qualche minuto prima, il 43enne, uscendo da una pizzeria di via Ferrarese, era stato avvicinato con la scusa di chiedere una sigaretta da due soggetti e uno di questi, poi identificato nel 33enne tunisino, gli aveva strappato dalle mani il portafogli contenente i documenti d’identità, la carta di credito e 70 euro in contanti. 

Successivamente, la vittima si era messa all’inseguimento dei due malviventi, raggiungendo soltanto il 33enne che, nel tentativo di dileguarsi gli sferrava un pugno al volto. All’arrivo dei Carabinieri, la refurtiva non è stata ritrovata. 

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il 33enne, dopo l’arresto, è stato tradotto in carcere.

carabinieri copia

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...