Bologna, controlli del territorio: diverse sanzioni per assembramenti e violazione del coprifuoco

Bologna, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna hanno identificato 618 persone, controllato 440 veicoli e 51 esercizi pubblici, durante i controlli del territorio, con particolare riferimento al rispetto delle norme anti Covid-19. 22 persone sono state sanzionate per aver violato la normativa di riferimento. A Imola (BO), 10 persone di età compresa tra i 18 e 30 anni e a Sant’Agata Bolognese (BO), 3 persone di età compresa tra i 19 e i 21 anni, sono state sanzionate per aver violato la normativa sugli spostamenti dopo le ore 22:00, consentiti solo da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. A Castel Maggiore (BO), otto persone di età compresa tra i 23 e i 29 anni, sono state sanzionate per aver violato la normativa sugli assembramenti, in occasione di una festa che avevano organizzato all’interno di un appartamento. A Bologna, una persona di 25 anni che si è presentata negli uffici della Stazione Carabinieri di Bologna Indipendenza, è stata sanzionata perché era sprovvista della mascherina di protezione. Infine, i Carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Bologna hanno eseguito un provvedimento di sospensione di un’attività commerciale situata in Provincia di Bologna, ai sensi dell’Art. 138 (Azioni in caso di accertata non conformità) del Regolamento (UE) 2017/625 del Parlamento Europeo e del Consiglio. Il provvedimento è scaturito da un controllo che i militari avevano fatto all’interno di un bar, trovando diversi prodotti alimentari scaduti e 200 kg di prodotti carnei e da forno di provenienza ignota. Nell’occasione, il titolare del locale era stato sanzionato di 3.500 euro e segnalato all’Azienda Unità Sanitaria Locale dell’Emilia Romagna.
All: Foto di repertorio CC Bologna.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...