Bologna, arrestato un quarantasettenne per atti persecutori

Arrestato dai Carabinieri mentre nella notte tenta di sfondare la porta di casa dell’ex convivente.

Bologna, arrestato un quarantasettenne per atti persecutori.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna hanno arrestato un quarantasettenne italiano per atti persecutori. È successo martedì notte, quando i Carabinieri della Centrale Operativa di Bologna hanno ricevuto la telefonata di una vicina di casa della vittima, residente al piano terra di un appartamento condominiale situato sui colli bolognesi, che riferiva di essere stata svegliata dalle urla di un uomo che era entrato nelle scale condominiali e aveva iniziato a prendere a pugni la porta d’ingresso di un appartamento accanto al suo. Appresa la notizia, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile si sono diretti sul posto e quando sono entrati nell’edificio, hanno identificato l’uomo, un quarantasettenne italiano, che si trovava sul pianerottolo del primo piano, in stato di agitazione e con le mani sporche di sangue. I Carabinieri hanno accertato che il soggetto si era ferito dando i pugni alla porta di casa della sua ex fidanzata, quarantatreenne italiana, che si trovava in casa con il nuovo compagno e i due figli di anni 10 e 13 che lei aveva avuto con il quarantasettenne quando stavano insieme, tra il 2006 e il 2017, poi avevano deciso di lasciarsi. Successivamente si erano riavvicinati e i due erano tornati a vivere insieme sino a maggio u.s. quando si sono nuovamente lasciati. Tutto però, è degenerato quando lei ha iniziato una nuova relazione sentimentale. A quel punto il quarantasettenne ha iniziato a minacciare la quarantatreenne, tormentandola con messaggi dal tenore: “…ti voglio vedere morire…ti intossico la vita…ti ammazzo…ti faccio perdere il lavoro…te la faccio pagare…”. Martedì notte, verso le 4.00, è passato dalle parole ai fatti, venendo però, tempestivamente bloccato dai Carabinieri prima che entrasse in casa dell’ex convivente. Il quarantasettenne, disoccupato, è stato altresì denunciato per ricettazione, dopo che i Carabinieri hanno scoperto che si era recato a casa della ex a mezzo di un’autovettura, una Hyundai Atos, rubata a una sua vicina di casa. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il quarantasettenne è stato tradotto in carcere.

Bologna, arrestato un quarantasettenne per atti persecutori

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...