Bologna, 51enne maltratta la compagna all’interno di un’abitazione: considerava la donna una sua proprietà

Anche dopo l'arrivo dei Carabinieri l'uomo era costantemente agitato, constatando anche di aver picchiato la donna davanti ai suoi figli minorenni

Bologna, 51enne maltratta la compagna all’interno di un’abitazione: considerava la donna una sua proprietà.

I Carabinieri della Stazione di Pianoro hanno arrestato un italiano per maltrattamenti contro familiari e lesioni personali. E’ successo alle ore 21:00 di ieri, quando i Carabinieri della Centrale Operativa di Bologna hanno ricevuto la richiesta di aiuto di una donna sulla cinquantina che riferiva di essere stata picchiata dal compagno all’interno di un’abitazione. All’arrivo dei militari, la donna si presentava col volto rosso e tumefatto a causa di un pugno che l’uomo le aveva sferrato durante un raptus di gelosia, verosimilmente scaturito dalla paura morbosa di non avere più il controllo sulla compagna che considerava come “…una cosa di sua proprietà.”. Infuriato dalla presenza dei Carabinieri, il soggetto che si trovava ancora in casa in evidente stato di agitazione, invece di tranquillizzarsi, continuava a tenere un comportamento arrogante e aggressivo nei confronti della donna che aveva picchiato davanti ai due figli minorenni. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, l’uomo è stato tradotto in carcere. Sul posto è intervenuta un’ambulanza del 118 e la donna, visitata dai sanitari, è stata riscontrata affetta da contusioni sulla guancia e sul polpaccio.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...