Bologna, 43enne fugge dai controlli, scappa prima in macchina e poi di corsa tra i campi: arrestato e tradotto in camera di sicurezza

Bologna, I Carabinieri della Stazione di Portonovo (BO) hanno arrestato un 43enne italiano per resistenza a un pubblico ufficiale. E’ successo ieri pomeriggio, durante un controllo alla circolazione stradale che i militari stavano facendo in via Fiorentina per verificare il rispetto delle norme anti Covid-19 da parte degli automobilisti. Nel corso delle operazioni di controllo, l’attenzione dei Carabinieri è stata richiamata da un soggetto conosciuto che stava guidando una Fiat 500. Essendo a conoscenza che l’automobilista era senza patente di guida, perché sospesa quattordici anni fa dalla Motorizzazione Civile, i militari gli hanno intimato di fermarsi, ma lui ha accelerato rischiando di investire un anziano ciclista che, per evitare l’impatto, è finito in un canale di scolo, fortunatamente senza riportare conseguenze. Raggiunto dall’autoradio dei Carabinieri, l’automobilista in fuga è sceso dal veicolo ed è fuggito per i campi. Tradito dall’affanno e sopraffatto dalla prestazione fisica di due giovani militari, appassionati di sport che lo hanno rincorso, il malvivente, identificato in un 43enne italiano, è stato ammanettato e tradotto in caserma. Invitato a sottoporsi all’alcol test, l’uomo si è rifiutato, aggravando la sua posizione penale con una denuncia per guida sotto l’influenza dell’alcol. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il 43enne è stato tradotto in camera di sicurezza.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...