Bergamo, sospesa licenza di esercizio pubblico per il “Crazy Bar”

Bergamo, il Questore della provincia di Bergamo, su proposta del Comando Carabinieri di Romano di Lombardia, e in seguito ad un’articolata attività istruttoria esperita dalla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura, ha emesso in data 23.06.2020 un provvedimento di sospensione di licenza per somministrazione di alimenti e bevande, per un periodo di 15 giorni, ai sensi dell’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, nei confronti del titolare di un bar sito a Romano di Lombardia.
L’esercizio pubblico, denominato “CRAZY BAR”, nel corso degli ultimi mesi era stato oggetto di interventi delle Forze dell’Ordine, anche con l’ausilio di unità cinofila, che hanno riscontrato la presenza di avventori gravati da precedenti e il rinvenimento di sostanze stupefacenti che hanno portato all’arresto del quarantenne titolare italiano dell’esercizio pubblico e al deferimento di un avvento abituale.
Il provvedimento si è reso necessario ai fini di tutelare l’ordine pubblico e garantire l’ordinata convivenza dei residenti della zona


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...