fbpx
CAMBIA LINGUA

Bergamo. I Carabinieri di Zogno sottopongono medico di base agli arresti domiciliari per violenza sessuale

Il medico, senza alcuna esigenza diagnostica, compiva atti di libido e palpeggiamenti in parti intime nei confronti di giovani pazienti, durante le visite mediche in ambulatorio.

Bergamo. I Carabinieri di Zogno sottopongono medico di base agli arresti domiciliari per violenza sessuale.

Nella giornata del 02 aprile 2024 i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Zogno, a termine di mesi di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bergamo, applicavano la misura cautelare, emessa da Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Bergamo, degli arresti domiciliari nei confronti di un medico di base 70enne che esercita la professione nella provincia di Bergamo, con l’accusa di violenza sessuale (art.609 bis C.p.) nei confronti di 6 vittime accertate, tutte ex pazienti.

Dalle indagini esperite, scaturite dalle denunce e dalle segnalazioni di alcune pazienti, emergeva che il medico, nel corso dell’ultimo anno, in diverse occasioni, senza alcuna esigenza diagnostica, compiva atti di libido e palpeggiamenti in parti intime nei confronti di giovani pazienti, durante le visite mediche in ambulatorio.

Il medico permarrà presso la propria abitazione di residenza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Bergamo. I Carabinieri di Zogno sottopongono medico di base agli arresti domiciliari per violenza sessuale

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×