Bassano del Grappa, il Questore dispone un controllo straordinario del territorio

I risultati: tre avvisi orali, un foglio di via, un ordine di allontanamento

Bassano del Grappa, il Questore dispone un controllo straordinario del territorio.

Nello scorso fine settimana e fino a tarda sera di domenica sono state effettuate operazioni di controllo straordinario del territorio a Bassano del Grappa, disposte con Ordinanza del Questore della Provincia di Vicenza Paolo SARTORI al fine di prevenire situazioni di turbativa dell’ordine e della sicurezza, la presenza di episodi di microcriminalità, lo spaccio di sostanze stupefacenti nonché i reati contro il patrimonio e quelli collegati all’immigrazione clandestina.

L’attività di controllo

Ad operare sul campo sono stati circa 35 uomini e donne appartenenti al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Bassano del Grappa, al Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato, ai Comandi Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, ed alla Polizia Locale di Bassano del Grappa.

La finalità dell’operazione è stata quella di incrementare l’azione preventiva e di contrasto alla criminalità diffusa su tutto il territorio provinciale, con particolare riguardo a determinati reati che creano maggiore allarme sociale e destano preoccupazione nella cittadinanza, quali furti, rapine, scippi e reati in materia di stupefacenti.

Le zone attenzionate dagli Agenti sono state oltre a quelle del Centro storico, dei Parchi pubblici e dell’agglomerato urbano bassanese, incluse alcune zone periferiche della Città segnalate dai cittadini quali teatro di fenomeni di degrado urbano e di microcriminalità.   

Sono stati inoltre effettuati 4 posti di controllo lungo le principali arterie di accesso alla Città di Bassano del Grappa.

Complessivamente sono state controllate 117 persone, di cui 9 stranieri e 12 con precedenti penali e/o di Polizia, nonché 3 Esercizi pubblici e 39 veicoli.

I risultati

Al termine delle operazioni condotte sul territorio e delle attività di verifica nei confronti di tutte le persone identificate nel corso di questi servizi, l’Ufficio Immigrazione e la Divisione Anticrimine della Questura –  per quanto riguarda, rispettivamente, l’attualità dei Titoli di Soggiorno posseduti da cittadini extracomunitari residenti nella nostra Provincia, e la presenza di pregiudicati implicati in attività delinquenziali – hanno predisposto le procedure amministrative ai fini dell’adozione, da parte del Questore, dei seguenti Provvedimenti:

  • 1 Foglio di Via Obbligatorio dal Comune di Bassano del Grappa, per un periodo di 3 anni, nei confronti di un soggetto gravato da precedenti penali e di Polizia, residente in altro Comune e senza alcun titolo per permanere sul territorio di Bassano del Grappa. 
  • 3 Avvisi Orali (Misura di Prevenzione prevista dal Codice delle Leggi Antimafia) nei confronti di cittadini italiani e stranieri uomini e donne con precedenti penali e/o di Polizia per reati di varia natura contro il patrimonio, contro la persona ovvero per spaccio di sostanze stupefacenti i quali, a causa dei precedenti a loro carico, denotano una spiccata pericolosità sociale. 
  • 1 Ordini di Allontanamento dal Territorio      Nazionale nei confronti di 1 cittadino marocchino con a proprio carico precedenti penali e/o di Polizia di varia natura e non in possesso dei requisiti per soggiornare in Italia. Costui dovrà lasciare il nostro Paese entro 7 giorni; in caso contrario, verrà denunciato alla Autorità Giudiziaria ed accompagnato coattivamente verso il Paese di origine.

Dichiarazioni del Questore

Bassano del Grappa rappresenta uno dei Comuni della Provincia di Vicenza che, soprattutto con l’arrivo della bella stagione, è maggiormente frequentato da turisti italiani e stranieri ha tenuto ad evidenziare il Questore Paolo Sartori –. Pertanto, così come si sta facendo nel Capoluogo, allo stesso modo sono state intensificate le operazioni straordinarie di Polizia interforze anche su tutto il restante territorio provinciale. E’ importante, infatti, mantenere il più elevato possibile il livello di attenzione da parte delle Forze dell’Ordine, facendo percepire alla cittadinanza la nostra vicinanza ai problemi ed alle esigenze da essa ritenuti imprescindibili”.

 

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...