Basilicata, Molise e Puglia, controlli settimanali della Polizia Ferroviaria: 9 indagati e 500m di cavi di rame recuperati

Basilicata, Molise e Puglia, 9 indagati, 4.246 persone controllate e una persona segnalata all’Autorità Amministrativa per possesso di sostanza stupefacente: è questo il bilancio dell’attività, nell’ultima settimana, del Compartimento Polizia Ferroviaria Puglia, Basilicata e Molise.

In particolare, la Polizia Ferroviaria di Bari, a seguito di un’attività d’indagine, ha denunciato 3 ventenni, fra cui una ragazza, responsabili del danneggiamento dei sedili di un treno regionale della tratta Foggia-Bari avvenuto qualche giorno prima. I tre giovani sono stati visti dal capotreno e da un poliziotto della Polfer, libero dal servizio, passeggero del treno, danneggiare le sedie del convoglio. Nell’intento di bloccarli, i ventenni sono riusciti a darsi alla fuga. Successivamente, grazie alla visione delle immagini di videosorveglianza, i ragazzi sono stati individuati, rintracciati e denunciati.

Sempre a Bari, gli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria hanno sventato il furto di cavi di rame della linea di contatto delle Ferrovie Sud Est. L’intervento ha messo in fuga i malfattori, che  hanno lasciato a terra quasi tutta la refurtiva, circa 500 metri di corda di rame, poi restituita all’impresa ferroviaria.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

A Foggia, gli operatori hanno rintracciato, in stazione, una persona che girovagava in stato confusionale, risultata scomparsa già da diversi giorni dalla provincia BAT e per la quale erano state diramante le ricerche. La stessa è stata riaffidata alla comunità da cui si era allontanata. Anche a Bari, la Polizia Ferroviaria ha rintracciato una giovane, allontanatasi da una centro terapeutico della provincia, riaffidata, poi, alla comunità.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...