Aurisina, sequestrate numerose dosi di droga trovate negli indumenti intimi: un arresto e 6 indagati

Aurisina, l'arrestato importava droga dalla Slovenia

Aurisina, si è conclusa nei giorni scorsi con l’arresto di una persona, l’attività investigativa antidroga condotta dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Aurisina, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trieste. L’attività investigativa ha permesso di operare l’arresto di un trafficante sloveno, A.M., accusato di importazione di cocaina dalla Slovenia, nonché il deferimento in stato di libertà di altre sei persone, ben inserite nel “giro della droga”, co-indagate per analoghe attività di spaccio di sostanze stupefacenti riconducibili al pusher sloveno. Durante l’attività di indagine sono stati identificati una decina di giovani consumatori di sostanze stupefacenti.
I militari operanti hanno sequestrato numerose dosi di cocaina, marijuana, hashish ed ecstasy, occultate generalmente negli indumenti intimi dagli indagati, che si recavano oltre confine per i vari rifornimenti; sequestrati anche diversi bilancini di precisione e denaro contante, quale provento dell’attività di spaccio, documentando numerosi episodi di cessioni di stupefacenti su tutta la provincia di Trieste.
Dalla ricostruzione degli eventi delittuosi è emersa la movimentazione di almeno tre chilogrammi di marijuana di provenienza slovena, e non meno di mezzo chilogrammo di cocaina.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...