fbpx

Atalanta-Lecce, scontri tra tifosi: scattano altri 3 daspo

Avrebbero fatto parte di un nutrito gruppo di persone che aveva aggredito alcuni poliziotti

Atalanta-Lecce, scontri tra tifosi: scattano altri 3 daspo.

Nella prima mattinata di ieri, la Polizia di Stato ha dato esecuzione a decreto di perquisizione personale e domiciliare, emesso dalla Procura della Repubblica di Bergamo, nei confronti di tre appartenenti alla tifoseria organizzata atalantina, di età compresa tra i 19 e i 20 anni, due di loro residenti in provincia di Bergamo e il terzo residente in provincia di Lecco.

I tre sono stati identificati nell’ambito delle indagini eseguite dai poliziotti della Digos di Bergamo, coordinati dalla Procura, relative agli scontri avvenuti in occasione della partita Atalanta-Lecce dello scorso 19 febbraio.

In particolare, si legge nell’ordinanza, “gli stessi avrebbero fatto parte di un nutrito gruppo di persone che prima dell’incontro, in Viale Giulio Cesare, aggredivano alcuni poliziotti che procedevano all’arresto di un uomo accusato di aver preso parte ai tafferugli, con l’intento di liberarlo”.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Nei confronti dei tre tifosi, che devono rispondere dei reati di “violenza a pubblico ufficiale aggravata, favoreggiamento personale e utilizzo di oggetti atti ad offendere in occasione di manifestazioni sportive”, sono state avviate le procedure finalizzate all’emissione di provvedimenti di daspo.

La complessiva attività di indagine della Digos sugli sconti precedenti l’incontro Atalanta-Lecce ha portato al deferimento di un totale di 95 persone, di cui 77 tifosi leccesi e 18 tifosi atalantini, e alla conseguente emissione di oltre 20 daspo.

atalanta lecce daspo

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×