fbpx
CAMBIA LINGUA

Arresto del latitante anarchico Luca Dolce, manifestazione di solidarietà: presidio rafforzato al carcere di Sanremo

Forze dell'ordine costrette a rafforzare il dispositivo di sicurezza

Arresto del latitante anarchico Luca Dolce, manifestazione di solidarietà: presidio rafforzato al carcere di Sanremo.

Dopo l’arresto e il trasferimento al carcere di Sanremo del latitante anarchico Luca Dolce, catturato dai Nocs della Polizia di Stato nei pressi di Bordighera, sui social utilizzati dagli anarchici è comparso un messaggio che invitava a partecipare ad una manifestazione di solidarietà davanti all’istituto penitenziario.

Gli antagonisti si sono dati appuntamento alle ore 16 di ieri, per “un saluto solidale” fuori dal carcere di Sanremo, dove è stato rafforzato il dispositivo di sicurezza con l’invio di agenti delle forze dell’ordine.

NOCS

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Dolce ha salutato dalla finestra della sua cella i circa 30 anarchici accorsi con striscioni di solidarietà nei suoi confronti. I detenuti hanno risposto battendo le stoviglie sulle grate. Sul posto il reparto mobile della Guardia di Finanza, i Carabinieri, la Digos e la Polizia.

Dolce è accusato di far parte del coordinamento nazionale del gruppo anarchico-insurrezionalista di Trento. Era latitante dal 2021, era stato in carcere con Cospito e aveva con sé un documento falso al momento dell’arresto. Dovrà scontare 3 anni e 6 mesi in carcere.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×