Anzio, scoperta una serra nel giardino del pusher, in casa 500gr di marijuana

Un 28enne è stato posto agli arresti domiciliari

Anzio (Roma), scoperta una serra nel giardino del pusher, in casa 500gr di marijuana.

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Anzio-Nettuno, nel corso di specifici servizi antidroga, hanno proceduto all’arresto di un 28enne gravemente indiziato del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Gli agenti del commissariato Anzio-Nettuno, durante un’attività dedicata, hanno notato una “serra” in un giardino che ha destato qualche sospetto. I dubbi sono stati immediatamente confermati dalla perquisizione domiciliare che ha permesso ai poliziotti di rinvenire diversi grammi di marijuana pronta per essere spacciata.

Nello specifico all’interno della casa, nella camera da letto, nascosti all’interno di alcuni mobili, hanno scovato: 26 contenitori riportanti diverse sigle con differenti grammature, per un totale di circa 500 grammi di marijuana; 2 bilancini di precisione; una macchina per il sottovuoto e diverso denaro contante per un valore di circa 700 euro. A finire in arresto un 28enne romano con precedenti specifici.

Ieri sera a Decimomannu, i carabinieri della locale Stazione, hanno tratto in arresto per “fuga a seguito di sinistro stradale con lesioni” (una variante dell’omissione di soccorso), un 41enne di Villaspeciosa, disoccupato con precedenti denunce a carico. Questi, attorno alle ore 18:40 precedenti, lungo la via Alziator di Decimomannu, forse solo per gioco, aveva strattonato un quattordicenne del luogo, mentre questi stava conducendo il proprio ciclomotore Piaggio, provocando inopinatamente un pericoloso sbandamento dello scooter, che andava a collidere contro un’autovettura Mini Cooper condotta da una 53enne, assolutamente incolpevole dell’impatto. Dopo aver cagionato il sinistro, in seguito al quale il ragazzo aveva riportato fortunatamente solo leggere lesioni, piuttosto che andarsi ad accertare della situazione e prestare soccorso, l'uomo si era dato alla fuga, raggiungendo il proprio domicilio, senza mettersi a disposizione della pattuglia dei carabinieri intervenuta, come avrebbe dovuto. Considerata la quasi flagranza, l'uomo è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso il proprio domicilio, in attesa del giudizio con rito direttissimo che è stato fissato per la mattinata odierna presso il Tribunale di Cagliari.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato all’abitazione di residenza in regime di arresti domiciliari, in attesa della direttissima. Convalidato l’arresto il 28enne è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari. Ad ogni modo, l’indagato, attualmente in carcere, è da ritenersi presunto innocente, in considerazione dell’attuale fase del procedimento, ovvero quella delle indagini preliminari, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...