Ancona, doppio arresto per spaccio di stupefacenti

Ancona, sono due tunisini i colpevoli, immortalati mentre cedevano eroina a due tossico dipendenti

Ancona, gli investigatori della Questura di Ancona, ieri sera in c.so Carlo Alberto hanno tratto in arresto due cittadini tunisini colti in flagranza di spaccio e detenzione di sostanza stupefacente di tipo eroina.

Nel pomeriggio di ieri, durante gli appostamenti e i pedinamenti, i due tunisini sono stati immortalati mentre cedevano eroina a due tossico dipendenti. Il luogo di spaccio era un via vai di acquirenti che si rifornivano dai due soci connazionali.

Dopo essere stati bloccati nei pressi della loro abitazione, i due tunisini sono stati sottoposti ad una accurata perquisizione personale e domiciliare.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Entrambi occupavano in subaffittato una stanza di un appartamento messo a disposizione da un altro straniero compiacente. Stesso modus operandi adottato anche in altre province della Toscana, dove il capo dei due (M.F. ’73) era approdato appena sbarcato in Italia. Occupando stanze di appartamenti in uso a compiacenti amici, i due riuscivano a mantenere l’anonimato sulle piazze di spaccio.

In particolare, il tunisino M.F. ’73, partendo dalla Toscana, tra il 2018 e il 2019, si è reso responsabile di numerosi furti e rapine. Dal 2019 si trova ad Ancona ed occupa una stanza di un appartamento in c.so Carlo Alberto insieme al suo complice; entrambi clandestini e inesistenti all’anagrafe dorico.

Dentro la camera, nascosti dietro una libreria, gli agenti hanno rinvenuto 5 involucri di eroina pronti per essere spacciati e un involucro di circa 20 grammi di eroina pura ancora da tagliare (con il borotalco e l’OKI, rinvenuti durante la perquisizione insieme ad un bilancino di precisione).

Lo spaccio di eroina nella zona Piano era già stato stroncato negli anni scorsi sempre dalla Squadra Mobile di Ancona, dapprima con “l’operazione San Lazzaro” (Maggio 2019) poi, con l’operazione Body Packer (Sett 2020).

Nella mattinata odierna, dopo aver trascorso la notte nelle celle di sicurezza della Questura, i due arrestati verranno accompagnati in Tribunale per l’udienza di convalida.

Sono in corso anche le attività finalizzate all’espulsione dei due stranieri.

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...