Anatroccolo intrappolato a Milano, Enpa e Pompieri lo salvano

Nel primo pomeriggio di oggi, mercoledì 14 aprile, ENPA Milano e Vigili del Fuoco sono intervenuti lungo il Naviglio Grande all’altezza di via Darwin a Milano, per catturare un anatroccolo rimasto bloccato dalla chiusa presente in quel tratto del canale, che non gli consentiva più di raggiungere il resto della famiglia.Alla separazione della nidiata aveva assistito poco prima un cittadino che abita nelle immediate vicinanze e che aveva già provato a catturare il pulcino, calando con una corda dall’argine del Naviglio un cestino di plastica del supermercato, senza riuscire nell’impresa. Fortunatamente i Vigili del Fuoco che hanno sede proprio in via Darwin, hanno raggiunto l’operatrice dell’ENPA che nel frattempo era già stata allertata: con l’aiuto di una scala e di un retino, si sono calati nel canale e hanno catturato l’anatroccolo. Nonostante le attività dei soccorritori, il resto della famiglia di germani non si è spaventato e ha aspettato pazientemente assistendo a tutte le operazioni di soccorso. Il ricongiungimento del pulcino alla mamma e ai fratelli è stato davvero semplice e veloce. “Operazioni di soccorso come queste capitano davvero spesso in tempi “normali” ai nostri soccorritori in questo periodo dell’anno, ma bisogna dire che nel contesto che stiamo vivendo, assumono un significato e un valore diverso.” ha dichiarato Ermanno Giudici presidente ENPA Milano. “Abbiamo bisogno di positività, di azioni belle, di situazioni che scaldano il cuore per riuscire anche a distogliere i nostri pensieri dalle tristezze di questi giorni. Una piccola vita salvata, tante persone che si preoccupano per un anatroccolo: un segno di attenzione importante per il lavoro di associazioni come ENPA.

L’opinione pubblica non si deve dimenticare di tutti quei volontari che operano anche in settori diversi da quelli di tutela della salute umana, che stanno facendo comunque del loro meglio. Con dedizione, sacrificio e senza un supporto economico pubblico: per questo sono importanti aiuto e riconoscenza dei cittadini. Alcune volte anche solo un segno, un ringraziamento possono fare la differenza, per far sentire ai nostri operatori l’affetto della città”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...