Agrigento, ultras nei guai: arresti e 8 daspo

Tifosi agrigentini avevano aggredito le Forze dell'Ordine dopo il match tra Akragas e Pro Favara

Agrigento, arresti e 8 daspo nei confronti di ultras.

Nel tardo pomeriggio del 28 agosto, presso lo stadio comunale “Esseneto” di Agrigento, al termine dell’incontro di calcio tra Akragas e Pro Favara, valevole come gara di andata della Coppa Italia di Eccellenza, un gruppo di circa 20 tifosi agrigentini ha aggredito il presidio delle Forze dell’Ordine, dapprima intonando cori minacciosi ed oltraggiosi, e poi lanciando contro gli agenti sassi e bottiglie di vetro.

Due di loro sono stati arrestati in flagranza di reato per violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale e lesioni personali.

Le attività di indagine volte ad individuare gli altri responsabili, subito intraprese da D.I.G.O.S e U.P.G.S.P., hanno permesso di identificare altri 5 soggetti. Tre di questi sono stati arrestati in flagranza differita, mentre altri 2 sono stati denunciati in stato di libertà.

In data 29 agosto, ulteriori sviluppi investigativi hanno permesso di individuare altri tre soggetti, maggiorenni, sono stati tratti in arresto in flagranza differita; l’altro, minorenne, è stato denunciato in stato di libertà.

Infine, nella giornata del 30 agosto, il Questore della Provincia di Agrigento, dottoressa Rosa Maria Iraci, ha emesso 8 daspo.

daspo-scontri-ultras

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...