Agrigento, sequestrati 140kg di hashish a Porto Empedocle, la droga anche nei pescherecci

Emesse 17 misure cautelari a carico di altrettanti soggetti

Agrigento, sequestrati 140kg di hashish a Porto Empedocle, la droga anche nei pescherecci.

La Polizia di Stato di Agrigento ha eseguito, su ordine di questa Procura della Repubblica, che ha coordinato le investigazioni, 17 misure cautelari a carico di altrettanti soggetti ritenuti responsabili, a vario titolo, di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, tentata estorsione ed altro. Le misure cautelari sono state emesse dal G.I.P. del Tribunale di Agrigento.

Il sequestro di 140kg di hashish

La vicenda giudiziaria, ricostruita dalla Squadra Mobile di Agrigento e dal Commissariato P.S. di Porto Empedocle, risale al 2019 e prende spunto da un sequestro di stupefacenti di cinque chilogrammi, eseguito dal personale di quel Commissariato.

Le indagini venivano estese dagli investigatori della Squadra Mobile, anche in collaborazione con la Guardia Costiera di Porto Empedocle ed hanno permesso il sequestro di oltre 140 kg di hashish, alcuni sulla terra ferma dove era stato occultato dagli odierni indagati.

La droga nei pescherecci

Durante le investigazioni, grazie ai mezzi navali in dotazione alla Guardia Costiera, sono stati controllati, anche nottetempo, alcuni pescherecci che transitavano nel canale di Sicilia e con l’ausilio dei sommozzatori della Guardia Costiera, sono stati recuperati altri 12 chili di hashish nella zona antistante il porto di Porto Empedocle.

Indagini e procedimento penale

I principali indagati risultano gli appartenenti delle famiglie VOLPE – FIORE di Porto Empedocle e numerosi altri soggetti che hanno avuto contatti con costoro. Il procedimento penale è a carico di più di 40 soggetti, per lo più originari della provincia di Agrigento.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...