Agrigento, ricercato per calunnia con una reclusione di tre anni, trasportato al Carcere di Caltagirone

Agrigento, In data 13 marzo 2021, in Canicattì, la Polizia di Stato traeva in arresto un uomo T.B. classe ’60, nato a Lentini (SR), poiché gravato da provvedimento di carcerazione.

L’uomo, ricercato da diversi mesi,  veniva sorpreso dal personale del commissariato all’interno di una struttura ricettiva di Canicattì, ove aveva temporaneamente  preso alloggio. A suo carico un Ordine di Esecuzione per la Carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Gela, al fine di espiare la reclusione di anni tre e mesi sei per il reato di calunnia. Dopo le formalità di rito l’uomo veniva tradotto al Carcere di Caltagirone.

Nelle giornate scorse gli uomini del Commissariato di Canicattì provvedevano a notificavano a G. S., Classe 2000, un Ordinanza emessa dal Tribunale di Agrigento, Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari con la quale era stata disposta la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel territorio del Comune di Canicattì, con divieto di allontanarsene senza autorizzazione del Giudice procedente. In tale misura erano contenute talune prescrizioni (permanere presso la propria abitazione dalle ore 20:00 alle ore 07:00 di ogni giorno), per il reato di furto aggravato di un veicolo. Poiché lo stesso si trova attualmente in regime di arresti domiciliari per altra precedente misura, tale provvedimento verrà eseguito successivamente.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...