Agrigento, Polizia attiva sul territorio: un arresto per droga e sanzioni per violazione normativa anti-COVID

Agrigento, nei giorni scorsi, personale della Polizia di Stato durante un servizio di prevenzione generale e controllo del territorio, nonché di repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti nel territorio di Palma di Montechiaro, denunciava alla Procura di Agrigento, un quarantenne, già noto agli organi di polizia, per il reato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.
I poliziotti del Commissariato di Palma di Montechiaro nelle fasi di controllo di un ciclomotore appuravano che quest’ultimo risultava essere privo di copertura assicurativa, e procedendo all’ispezione dello stesso rinvenivano un involucro di plastica trasparente contenente 9,50 grammi di sostanza stupefacente del tipo Hashish, suddiviso in dieci confezioni avvolte da carta stagnola.
L’uomo, già con numerosi e gravi precedenti di polizia e penali, veniva deferito in stato di libertà all’A.G. ex Art.73 DPR 309/90.

Continua l’impegno della Questura di Agrigento nell’espletamento di Servizi predisposti dal Questore Rosa Maria IRACI, volti al rispetto della vigente normativa in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.
Nel corso di tali controlli gli Uomini della Polizia di Stato a Licata, nella decorsa notte, fermavano due giovani ventenni in giro per il centro urbano che al momento tentavano di giustificare la loro presenza fuori dall’abitazione in orario non consentito dalle norme anticovid con la “necessità di fare una passeggiata poiché sofferenti di stati d’ansia”. Gli agenti verificato che detta giustificazione non era suffragata da idonea documentazione medica, irrogavano ai due giovani la sanzione amministrativa di cui alle citata normativa anticovid.

 

 

Gli Agenti della Polizia di Stato a Licata, nell’ambito dei controlli amministrativi espletati sulle comunicazioni inerenti le cessioni di fabbricati effettuate dai proprietari degli immobili, accertavano la presenza, in una abitazione di Licata, di un extracomunitario di nazionalità senegalese risultato essere attivamente ricercato dal 2019 poiché destinatario di una misura cautelare emessa dal GIP del tribunale di Agrigento. Gli agenti del Commissariato rintracciavano il suddetto in detta abitazione sottoponendolo alla misura cautelare dell’obbligo di dimora con prescrizioni di permanenza domiciliare nelle ore serali e notturne. La misura cautelare è scaturita a seguito dell’ipotesi delittuosa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti che il senegalese avrebbe commesso in Licata negli anni scorsi.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...