Agrigento, minacciava i passanti con un crick in mano, arrestato un giovane a Porto Empedocle

Agrigento, gli agenti procedevano all’arresto dell’uomo in flagranza per i reati di oltraggio, resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale

Agrigento, nella tarda serata di venerdì, in Porto Empedocle, la Polizia di Stato procedeva all’arresto di un giovane colto in flagranza di reato.

La pattuglia del Commissariato di Porto Empedocle con personale dell’U.P.G. e S.P. della Questura di Agrigento interveniva nella zona del porto di Porto Empedocle dove, nei pressi di un bar, era stata segnalata la presenza di un uomo ubriaco che con un crick minacciava i passanti e gli avventori.

Giunti nei pressi dell’ingresso del porto gli operatori notavano un uomo che animatamente litigava con una donna, risultata essere sua fidanzata.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Gli agenti sedavano la lite e sanzionavano entrambi per il mancato rispetto della normativa vigente anticovid poiché trovati a circolare oltre l’orario consentito senza giustificato motivo.

Nell’immediatezza, l’uomo attuava un comportamento aggressivo ed irriguardoso, profferendo minacce ed oltraggi nei confronti degli operatori intervenuti.

Gli agenti, pertanto, dopo aver notiziato l’A.G., procedevano all’arresto dell’uomo in flagranza per i reati di oltraggio, resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale.

Dopo le formalità di rito il giovane veniva condotto presso le Camere di sicurezza della Caserma Anghelone di Agrigento.

L’Autorità Giudiziaria convalidava l’arresto e disponeva la misura cautelare dell’obbligo di firma.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...