Agrigento, controlli di sicurezza stradale e sul trasporto alimentare: diverse violazioni e più di 5200 euro in sanzioni

Agrigento, nei giorni scorsi si è conclusa la campagna di sicurezza stradale durata tre giorni e dedicata in modo particolare all’efficienza dei pneumatici. Le 9 pattuglie della Polizia Stradale di Agrigento e Distaccamenti di Canicattì e Sciacca hanno contestato 34 sanzioni amministrative su 79 veicoli controllati. Nello specifico 28 sanzioni sono state contestate per battistrada inferiore a quello prescritto mentre 6 sanzioni per tagli o incisioni al battistrada. È importante controllare periodicamente lo stato e la pressione delle gomme e cioè verificare che le stesse siano prive di lesioni, che la pressione di gonfiaggio (compresa della ruota di scorta) sia pari a quella indicata dal costruttore nel libretto di uso e manutenzione del veicolo e che sul veicolo siano montati pneumatici con le caratteristiche indicate nella carta di circolazione (pneumatici di serie). L’efficienza delle gomme non è da sottovalutare, in quanto il cedimento delle stesse è causa di gravi incidenti stradali.

Si è conclusa altresì l’attività di potenziamento dei controlli di legalità nel settore del trasporto di sostanze alimentari effettuata dalla Polizia Stradale.

Sono state impegnate pattuglie della Sezione capoluogo, dei Distaccamenti di Canicattì e Sciacca, in modo da controllare questo delicato settore, che richiede delle precise competenze tecniche al momento dell’accertamento. I controlli in materia riguardano le merci trasportate e sono volti a salvaguardare la salute e la sicurezza dei consumatori per quanto riguarda il settore alimentare, poiché da questi dipende la corretta conservazione del cibo che consumiamo sulle nostre tavole.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Gli agenti operanti, anche con l’ausilio di medici dell’ASP prontamente chiamati ad intervenire, hanno accertato numerose violazioni, con svariate mancanze relative alla tracciabilità relativa al trasporto di 6kg di polpi da scoglio, con sequestro amministrativo ai fini della distruzione perché non più idonei al consumo umano, alla mancanza di documentazione relativa al trasporto di prodotti freschi da banco (merendine da frigo), all’irregolarità documentale del sistema di refrigerazione relativo al trasporto di surgelati, ai veicoli non revisionati.

In totale sono state accertate 12 violazioni, per un totale di circa 5200 euro di sanzioni.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...