Agrigento, bambina vede i ladri in giardino e chiama la Polizia: un arrestato, l’altro scappa

Agrigento, bambina vede i ladri in giardino e chiama la Polizia: un arrestato, l’altro scappa.
Nella mattinata di ieri, gli operatori della Polizia di Stato, ad Agrigento, località Villaggio Mosè, traevano in arresto un giovane cittadino di nazionalità tunisina, per il reato di tentato furto in abitazione. Difatti, intorno a mezzogiorno giungeva una segnalazione su linea di emergenza 112 N.U.E., da parte di una bambina che, accortasi dalla finestra di casa sua che due giovani ladri stavano entrando all’interno del proprio giardino di casa, attraverso il cancello di ingresso, si chiudeva rapidamente in casa ed allertava immediatamente la Polizia. La giovane ragazza, con estrema prontezza di riflessi e notevole sangue freddo, riusciva altresì a fornire telefonicamente agli operatori del 112 la descrizioni dei due giovani. Il due ladri, che nel frattempo avevano già fatto ingresso dentro l’abitazione, dopo aver messo a soqquadro alcune stanze della villa, venivano messi in fuga dal vicino di casa che aveva precedentemente notato l’ingresso di due persone sospette attraverso il cancello di ingresso della villa.
Tempestivamente, il personale della Sezione Volante, che si trovava in prossimità dell’abitazione, intercettava i due giovani in fuga che, alla vista delle volanti della Polizia, si davano repentinamente alla fuga nelle campagne limitrofe. Dopo svariati minuti di inseguimento, gli operatori di Polizia riuscivano a bloccare e ad arrestare uno dei due giovani ladri. Sono al momento in corso le ricerche per rintracciare il secondo soggetto che, momentaneamente, è riuscito a fare perdere le proprie tracce.
Nel frattempo, la posizione dell’arrestato è attualmente al vaglio dell’Autorità giudiziaria.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...