fbpx

Agnadello (Cremona): due locali pubblici controllati e sanzionati per numerose violazioni, sospesa l’attività imprenditoriale.

Controlli in paese da parte dei Carabinieri della Compagnia di Crema e dei reparti speciali.

Agnadello (Cremona): due locali pubblici controllati e sanzionati per numerose violazioni, sospesa l’attività imprenditoriale.

Nella serata di venerdì 24 novembre i Carabinieri della Compagnia di Crema, con il supporto dei carabinieri del NAS e dell’Ispettorato del Lavoro di Cremona, hanno svolto ad Agnadello un servizio coordinato che ha visto l’impiego di diverse pattuglie delle Stazioni di Rivolta d’Adda e di Crema, finalizzato alle verifiche in ambito sanitario, alimentare e giuslavoristico di locali pubblici interessati in passato da problemi di disturbo alla quiete pubblica, segnalati più volte dai residenti.

Due locali pubblici sono stati controllati e sanzionati per numerose violazioni, i due titolari sono stati denunciati all’autorità giudiziaria ed è stata disposta la sospensione dell’attività di impresa.

Il primo locale pubblico controllato è una pizzeria del centro cittadino all’interno del quale i carabinieri sono arrivati in forze e hanno identificato tutti i clienti. Nei controlli di competenza, il NAS ha accertato gravi carenze igienico-sanitarie, l’assenza del manuale Haccp e la mancata attuazione delle relative procedure, denunciando e sanzionando il titolare locale, mentre i carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro hanno accertato gravi violazioni in materia di sicurezza, la mancanza del documento di valutazione dei rischi e l’utilizzo di sistemi di videosorveglianza senza la prescritta autorizzazione, che hanno portato anche per questi motivi alla denuncia del titolare. Le sanzioni amministrative complessive sono state di oltre 15.000 euro ed è stata disposta la sospensione dell’attività imprenditoriale.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il secondo locale pubblico controllato è un bar. Sono stati identificati tutti i clienti e gli uomini del NAS e dell’Ispettorato del Lavoro hanno effettuato i controlli di specifica competenza. Il NAS ha accertato la mancanza del manuale Haccp, l’assenza dei precursori per l’alcolemia e l’assenza di corsi di formazione dei dipendenti. Invece, i carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro hanno denunciato il titolare del locale avendo accertato la mancanza del documento di valutazione dei rischi, con immediata sospensione dell’attività imprenditoriale, e altre violazioni in materia di sicurezza sul lavoro. Le sanzioni amministrative complessive sono state di circa 15.000 euro.

Agnadello (Cremona): due locali pubblici controllati e sanzionati per numerose violazioni, sospesa l’attività imprenditoriale.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×