fbpx
CAMBIA LINGUA

Aggressione al Gay Center di Roma: i responsabili sono tutti ragazzini tra i 12 e i 15 anni

Armati di mazze da baseball e fumogeni, i ragazzi sono arrivati davanti al Gay Center, imbrattando il marciapiede e il muro arcobaleno con scritte discriminatorie e offensive

Aggressione al Gay Center di Roma: i responsabili sono tutti ragazzini tra i 12 e i 15 anni.

Hanno tutti tra i 12 e i 15 anni i responsabili dell’aggressione al Gay Center di via Luigi Galvani a Testaccio, Roma. A guidare il gruppo di aggressori un loro coetaneo. È questa l’ultima elemento emerso dalle prime indagini sul caso, come riporta il Corriere della Sera.

Gli investigatori avrebbero già identificato i ragazzi che hanno attaccato la sede dell’associazione, come confermato proprio dal Gay Center a margine di un sit in: “Sono molto giovani e questo ci preoccupa perché è la conferma che l’omofobia trova spazio anche a scuola fra i più piccoli, perfino alle elementari”.

Armati di mazze da baseball e fumogeni, i ragazzi sono arrivati davanti al Gay Center, imbrattando il marciapiede e il muro arcobaleno con scritte discriminatorie e offensive.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

“Esprimo la più ferma condanna contro gli atti vandalici e le scritte ai danni del Gay Center a Roma. Attacchi che presentano chiari indicatori di odio omofobo da parte di un branco di giovanissimi. Urge incrementare l’educazione al rispetto e all’accettazione dell’altro, nel Lazio così come in tutto il Paese”. Aveva scritto sui social il Presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca.

Anche il sindaco di Roma Roberto Gualtieri ha condannato l’episodio: “Solidarietà al Gay Center di Testaccio per il vile attacco subito. La giovane età di chi ha agito conferma che il lavoro da portare avanti nella nostra città è prima di tutto culturale e formativo. Come Roma Capitale insieme a tante realtà lgbt+ andremo avanti in questa direzione”.

roma

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×