Aggressione a Bettarini, il Questore chiude l’Old Fashion

540

Una sospensione della licenza per 30 giorni all’Old Fashion Cafè, uno dei regni della movida milanese. L’ha stabilita il Questore di Milano Marcello Cardona, in relazione al grave episodio di violenza avvenuto nella nottedel 30 giugno che ha visto gravemente ferito Nicolò Bettarini, figlio di Stefano e della Ventura.  L’episodio risale alle 5 del mattino qiuando il 118 e la Polizia sono intervenuti perché il diciannovenne era stato accoltellato e gravemente ferito davanti al locale da alcuni giovani presenti in esso. Gli stessi a detta dei testimoni avevano importunato un amico di Nicolò che voleva solo difenderlo. La lite era scoppiata all’interno del locale a quanto hanno ripreso le telecamenre soprattutto con due albanesi ed era proseguita fuori dove era avvento il ferimento.
Gli Agenti  dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico  e  della Squadra Mobile della Questura di Milano hanno sottoposto a fermo. nella notte appena  trascorsa, due  cittadini italiani di 24 e 29 anni e due cittadini albanesi di 23 e 29 anni, gravemente sospettati del tentato omicidio in concorso del dicoiannovenne. La sospensione della licenza è normata dalla legge per cui se ravi fatti avvengono anche nelle vicinanze di un locale che sia abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose o che, comunque, costituisca un pericolo per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadin, allora va chiuso..Tenuto conto che da quanto si evidenzia è emerso un quadro molto allarmante che denota come la discoteca in questione costituisca fonte di pericolo per la sicurezza pubblica, considerato anche il comportamento dei responsabili contraddistinto, specialmente nell’aggressione finale, da particolare efferatezza, dal momento che la vittima veniva colpita con calci e pugni sia in viso che all’addome, anche quando era già esanime e al giovane venivano inferti ripetutamente colpi con arma da  taglio anche in aree prossime agli organi vitali.Per evitare il ripetersi di episodi violenti presso il locale ha apposto i sigilli al locale.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...