fbpx
CAMBIA LINGUA

Soncino (Cremona), furti e carte di pagamento rubate al mercato. Denunciati i due autori.

È stata denunciata una cittadina straniera di 22 anni, con numerosi precedenti di polizia a carico, ritenuta responsabile di tre furti con destrezza che avrebbe commesso a Soncino la mattina del 7 novembre scorso.

Soncino (Cremona), furti e carte di pagamento rubate al mercato. Denunciati i due autori.

I giorni scorsi i carabinieri della Stazione di Soncino avevano denunciato una cittadina straniera di 22 anni, con numerosi precedenti di polizia a carico, ritenuta responsabile di tre furti con destrezza che avrebbe commesso a Soncino la mattina del 7 novembre scorso nei confronti di altrettante persone del paese e del successivo indebito utilizzo di una carta di pagamento rubata, usata per effettuare un prelievo presso uno sportello bancomat.

E ora i carabinieri hanno denunciato, per gli stessi fatti, due cittadini stranieri, una donna di 36 anni e un uomo di 26 anni, entrambi con precedenti di polizia a carico e senza fissa dimora, presunti complici della prima donna individuata e denunciata.
Quel giorno tre donne del posto avevano denunciato presso la Stazione carabinieri di Soncino che, quella mattina, erano state al mercato nel centro di Soncino e, durante gli acquisti, erano state vittime di borseggi dei loro portafogli tra i banchi del mercato. Una di loro ha riferito anche di avere subito un prelievo di denaro dal suo conto corrente mediante l’indebito utilizzo della sua carta di pagamento.

I militari avevano acquisito le immagini delle telecamere della banca presso la quale era stato effettuato il prelievo, riconoscendo la donna che aveva effettuato il prelievo in una 22enne che lo scorso aprile aveva compiuto dei furti con destrezza durante il mercato settimanale di Soncino e per tale motivo era stata denunciata.
Ma le telecamere pubbliche e private di sorveglianza presenti nell’area interessata dai furti avevano ripreso anche l’altra donna e un’auto con targa straniera condotta da un complice che le aveva fatte scendere e, dopo avere parcheggiato in una zona defilata, aveva atteso il loro ritorno dopo i furti.
I militari conoscevano la targa estera del veicolo e, pochi giorni dopo, il mezzo è stato fermato dai carabinieri della Radiomobile di Crema sulla SP 415 durante un controllo della circolazione stradale. E hanno identificato tutti gli occupanti, ovvero un uomo alla guida e due donne come passeggere. Una delle due donne era la 22enne già denunciata in precedenza e, di conseguenza, i militari hanno identificato compiutamente l’altra donna e l’uomo nelle 37enne e nel 26enne, ritenendo che potessero essere i complici dei furti di Soncino.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Sono stati tutti accompagnati in caserma a Crema dove sono stati effettuati degli ulteriori accertamenti fotografici e dattiloscopici che hanno poi trasmesso ai carabinieri di Soncino, che li hanno utilizzati per individuarli come gli altri due presunti autori dei furti e dell’utilizzo indebito della carta del 7 novembre.

 

Arma dei Carabinieri

 

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×