Cremona, furti in città: assicurati alla giustizia tre ladri operativi nelle ultime settimane

Cremona, furti in città: assicurati alla giustizia tre ladri operativi nelle ultime settimane.

Il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Crema ha assicurato alla giustizia gli autori di diversi furti avvenuti nell’ultimo periodo in città.
In particolare è stato indagato un giovane italiano di anni 22 residente a Crema che di notte dopo essersi introdotto all’interno del bar dell’oratorio cittadino asportava dalla cassa denaro ammontante a circa 200 euro. Il malvivente per consumare il reato aveva dapprima scassinato la porta d’ingresso al locale e successivamente danneggiato una telecamera di video sorvegliava per evitare di essere ripreso durante l’azione. Le successive indagini permettevano di individuare l’autore nel giovane predetto, conosciuto a questo Ufficio per reati contro il patrimonio e la persona.

Sono stati inoltre indagati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cremona, per ricettazione di un cellulare, due soggetti: un italiano di anni 42 residente a Ripalta Arpina e uno di anni 22 residente a Crema, entrambi con precedenti in materia di stupefacenti e reati contro il patrimonio. L’episodio criminoso avveniva qualche settimana fa in città ai danni di un cittadino italiano a cui veniva asportato il proprio cellulare. Le successive investigazioni consentivano di recuperare l’apparecchio telefonico che veniva restituito alla vittima ed indagare i due responsabili.

E’ stato infine indagato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Brescia per tentato furto aggravato e porto di oggetti atti ad offendere, un minore italiano di anni 17 residente a Crema che dopo aver tagliato le placche anti-taccheggio cercava di asportare dei capi di abbigliamento in un grande magazzino della città venendo scoperto dagli addetti alla vendita. Si dava alla fuga ma veniva rintracciato da una unità operativa del Commissariato allertata dal responsabile dell’esercizio. Il giovane veniva altresì trovato in possesso di una tronchese con la quale aveva tranciato le placche anti-taccheggio.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...