Un Cinema in Ospedale. All’ospedale Niguarda arriva la prima sala sensoriale di MediCinema

51

“Se puoi sognarlo puoi farlo” è l’aforisma più conosciuto di Walt Disney ma sotto molti aspetti racchiude anche la missione dell’associazione Onlus MediCinema che, dal 2013, si occupa di allestire veri e propri spazi cinema all’interno di strutture ospedaliere e case di cure, da adibire alla terapia di sollievo per pazienti degenti e familiari.

La “terapia con cinema” quale processo di cura e recupero sociale è stata sperimentata con successo presso il Policlinico Universitario Gemelli di Roma, il primo cinema integrato in una struttura ospedaliera in Italia che ha riscosso un vastissimo successo.

A distanza di un anno dal progetto pilota, ecco approdare nel Grande Ospedale Metropolitano Niguarda di Milano la prima sala cinema sensoriale firmata sempre MediCinema Onlus. La nuova sala sensoriale verrà realizzata nel blocco nord dell’ospedale, 300 mq tecnicamente all’avanguardia e raggiungibile da oggi parte della struttura, porterà sollievo ai pazienti adulti e bambini in degenza ospedaliera.

La sala cinema verrà realizzata con alcune peculiarità strutturali che tengono conto delle esigenze dei pazienti, in particolare la prima fila sarà destinata ad ospitare un numero di quattro pazienti a letto, una seconda fila accessibile da pedane laterali per pazienti in carrozzina ed oltre sei file di poltrone per un totale di 90 posti circa.

Ogni spazio sarà dotato di collegamenti elettrici e supporti per flebo, in modo da garantire le terapie, inoltre uno spazio dedicato al personale ospedaliero, una zona accoglienza, un’area guardaroba ed i servizi igienici completeranno l’allestimento degli spazi. Verrà inoltre impiegato un allestimento tecnologico che prevede l’utilizzo di vibro-acustica con basse frequenze come innovazione di intervento terapeutico. La sala è progettata per accogliere pazienti in carrozzina e allettati e va ad integrarsi perfettamente con la positiva esperienza delle sale cinema dell’area “Spazio Vita” dell’Unità Spinale e Pediatria già presenti presso la struttura.

Il progetto è stato realizzato con il contributo di privati la generosità di grandi aziende come The Walt Disney Company Italia, presente all’evento di presentazione del progetto, avvenuto qualche giorno fa, con la presenza del suo testimonial Topolino, accompagnato dall’amministratore delegato di The Walt Disney Company Italia che ha sottolineato come i Disney VoluntEARS, i volontari della famiglia Disney, sono pronti a mobilitarsi per dare un contributo concreto a questo innovativo progetto che vede concretizzarsi a Milano, sede storica del quartier generale della Disney fin dal 1938, la prima sala MediCinema.

A sostegno della realizzazione della sala, da metà maggio partirà una campagna di fundraising che sosterrà parte dei lavori al Niguarda: un appello ai tanti amanti del cinema e ai milanesi tutti, per dare una mano concreta a questo splendido progetto” fanno sapere dall’organizzazione.

Il progetto MediCinema ha il patrocinio del Ministero della Salute, dal 2016 gode del sostegno della

Direzione Generale Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per le attività di promozione cinematografica.

“Il Film Come Terapia” è lo spot realizzato dal regista Premio Oscar Giuseppe Tornatore con le musiche di Claudio Baglioni per MediCinema Italia, associazione no profit che ha l’obiettivo di utilizzare il cinema e la cultura cinematografica a scopo terapeutico negli ospedali italiani.

Articolo di Settimio Martire


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...