Cineteca70: programma di iniziative per i 70 anni della Cineteca di Milano

139

Ha segnato la storia culturale di Milano quel luogo dove hanno trovato e trovano ancora oggi dimora diverse rassegne cinematografiche, archivi di importanti pellicole della letteratura della settima arte, sale di consultazioni di pubblicazioni e di conservazione di vecchi manifesti, che invitavano a vari festival internazionali e nazionali: stiamo parlando della Cineteca Italiana, che l’anno prossimo compierà 70 anni. Era il 1947 l’anno in cui nasceva in Piazza Oberdan uno dei centri più interessanti della diffusione della cultura cinematografica, divenuto nel 1996 fondazione, da sempre prepostosi la finalità di valorizzare il patrimonio filmico e di diffondere la cultura del cinema in Italia e nel mondo.

Giovedì 15 Dicembre alle ore 10,30 sarà presentata Cineteca70, evento promosso dalla fondazione, in collaborazione con MIBACT e con il Comune di Milano, patrocinato da Regione Lombardia, in occasione dell’importante anniversario, alla presenza dell’assessore alla Cultura del Comune di Milano, Filippo Del Corno, del Ministro alla Cultura, Dario Franceschini, dell’assessore alla Cultura di Regione Lombardia, Cristina Cappellini, e del direttore della Cineteca, Matteo Pavesi. Cineteca70 vede il sostegno da parte di SIAE e diventa momento per scorrere la lunga storia di un polo culturale di grande qualità, sede di proiezioni, si stimano più di 400 nel corso dell’anno, di eventi, di spettacoli, di manifestazioni, ricordiamo l’ormai celeberrimo festival “Il cinema italiano visto da Milano” e di incontri.

La Cineteca di Milano dispone di un importante archivio che raccoglie oltre 25000 titoli di pellicole della storia del cinema, garantendo, anche, una visione mondiale di autori e di capolavori, diversi appartenenti all’epoca del film muto, tanto che la stessa Federazione Internazionale Archivi Film, a cui la Cineteca aderisce dal 1948, ha potuto considerare lo stesso patrimonio custodito sul cinema muto come uno dei più imponenti archivi europei. La cineteca ospita anche un importante archivio fotografico, 100000 immagini della storia della settima arte, nonchè originali sceneggiature di diverse opere, così come libri, pubblicazioni e riviste sul tema.

Da diversi anni Cineteca Milano ha predisposto di un Museo Interattivo del Cinema, un itinerario interattivo per il visitatore, attraverso postazioni telematiche e macchine elettroniche: ogni spettatore potrà costruire un proprio percorso fatto delle proprie passioni e dei propri interessi, accedendo ai vari dispositivi, sempre aggiornati nei contenuti, e che dispongono dei materiali storici provenienti dall’archivio della Cineteca, accompagnando la stessa visita con la visione di cimeli e di simboli della storia del cinema. Le scolaresche possono accedere a postazioni elettroniche in cui poter assistere a vari seminari di approfondimento. Presso la Cineteca di Milano si può visitare la manifestoteca e la fototeca che accoglie un archivio pubblicitario fatto di circa 15.000 manifesti del cinema muto e sonoro e di migliaia di brochures, occasione, questa, per conoscere la comunicazione della divulgazione della settima arte nel corso dei vari decenni e delle varie epoche.

Articolo di Alessandro Rizzo


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...