Secondigliano, “droga dello stupro” trovata in una cassetta dell’energia elettrica

Secondigliano (Napoli), ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Secondigliano, durante il servizio di controllo del territorio, transitando in via della Bussola hanno rinvenuto, nascosti in una cassetta dell’energia elettrica, 12 flaconi di un farmaco, il GHB, utilizzato per il trattamento dell’alcolismo cronico e adoperato anche come stupefacente: la c.d. “droga dello stupro”. I medicinali sono stati sequestrati.

 

Secondigliano, sequestrata "droga dello stupro"

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...