Vicenza, quattro francobolli dedicati ad Antonio Pigafetta

Con riproduzioni tratte da manoscritti e libri della Biblioteca Bertoliana

Vicenza, quattro francobolli dedicati ad Antonio Pigafetta.

Per celebrare i 500 anni del primo viaggio intorno al mondo, le Poste magistrali del sovrano ordine di Malta hanno emesso il 23 marzo 2022 quattro francobolli dedicati alla figura di Antonio Pigafetta. Vicentino e cavaliere di Rodi (attuali cavalieri di Malta), Pigafetta fu uno dei 18 superstiti a fare ritorno in Europa nel 1522 al termine del viaggio che vide la morte dello stesso comandante Ferdinando Magellano.

I quattro francobolli, riuniti in blocco se-tenant, hanno come sfondo comune un particolare di una mappa delle Filippine e delle isole Molucche, con al centro la Rosa dei Venti, tratta da un’opera del 1800, conservata presso la Biblioteca magistrale dell’ordine di Malta a Roma.

I quattro francobolli

Due francobolli raffigurano immagini tratte da documenti conservati nella Biblioteca civica Bertoliana: uno raffigura la nave Victoria, unica superstite della flotta della spedizione, a bordo della quale Antonio Pigafetta rientrò nel porto di Sanlúcar de Barrameda in Spagna il 6 settembre 1522, la cui immagine è tratta dal Theatrum Orbis Terrarum di Abrahamus Ortelius del1592; l’altro riproduce l’herba folio tratta da un Erbario manoscritto della seconda metà del secolo XV.

Per gli altri due francobolli sono stati scelti rispettivamente il busto bronzeo di Antonio Pigafetta, copia di quello presente nel monumento a Campo Marzo a Vicenza e una tavola, con la cartografia delle Isole Molucche, tratta dalla medesima opera nella quale è inserita la mappa di sfondo.

“La città di Vicenza continua a partecipare attivamente alle celebrazioni per i 500 anni del viaggio di Magellano insieme al quale si imbarcò l’illustre vicentino Antonio Pigafetta che divenne protagonista, attraverso il racconto della sua relazione sul primo viaggio intorno al mondo, di una delle principali scoperte geografiche del XVI secolo – spiega il sindaco Francesco Rucco -. Celebrazioni che hanno preso il via il 20 settembre 2019 con una serie di iniziative promosse dall’associazione Pigafetta 500 e che proseguono per tre anni, tanto quanto la durata del viaggio che si concluse con l’arrivo in Spagna nel settembre 1522 dell’unica caravella superstite con a bordo Pigafetta. La realizzazione di quattro francobolli dedicati allo scrittore vicentino sono per noi motivo di orgoglio, grazie al contributo della Biblioteca Bertoliana, che ha messo a disposizione manoscritti e libri in essa conservati, e per la presenza dell’immagine del busto di Pigafetta che si trova a Campo Marzo”.

Vicenza, quattro francobolli dedicata ad Antonio Pigafetta

I meriti di Pigafetta

“Il vicentino Antonio Pigafetta ha raccontato il suo avventuroso viaggio in un testo, la Relazione del primo viaggio attorno al mondo, redatto nel 1522 – precisa Chiara Visentin, presidente della Bertoliana -. Un documento importantissimo, scritto in lingua volgare (con accenni veneti) che racconta tutto il percorso, descrivendo contesti naturali, abitanti, usanze, idiomi autoctoni, credenze religiose, prodotti (in particolare le preziose spezie), fauna e flora, luoghi – dalla Patagonia alle Filippine e oltre -, varcando tre oceani. Senza questo prezioso testo non si sarebbe venuti a conoscenza dell’epica impresa che ha rappresentato una rivoluzione geografica, economica e politica. Pigafetta, cavaliere di Rodi, dedica la sua opera al Gran Maestro dell’Ordine, Philippe de Villiers de L’Isle-Adam. È stato quindi doveroso per la nostra istituzione collaborare attivamente con il Sovrano ordine di Malta attraverso la condivisione del nostro patrimonio e delle nostre conoscenze in questo importante anniversario”.

Giorgio Battioni, direttore amministrativo delle Poste magistrali del sovrano ordine di Malta, ribadisce l’importanza della collaborazione con Vicenza: “Molto importante nella realizzazione di questo progetto sono stati per noi la disponibilità e la collaborazione dell’Associazione Pigafetta 500 e della Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza, che ringraziamo per tutte le informazioni che ci hanno messo a disposizione, tra cui alcune delle immagini utilizzate per la realizzazione dei francobolli”.

La tiratura è di 5.000 esemplari per ciascuno dei quattro francobolli da 1,10 euro che compongono la serie, venduta in blocco indivisibile al costo di 4,40 euro.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...