fbpx
CAMBIA LINGUA

Vicenza, nasce la nuova ciclabile lungo strada di Carpaneda

Il percorso collega la città a Creazzo in un contesto ambientale e naturalistico di pregio

Vicenza, nasce la nuova ciclabile lungo strada di Carpaneda.

Si sono conclusi i lavori della nuova pista ciclopedonale tra Vicenza e Creazzo che questa mattina è stata aperta alla circolazione alla presenza delle amministrazioni provinciali e comunali di Vicenza e Creazzo.

Il percorso si inserisce nel più ampio progetto di collegamento ciclabile tra Vicenza e Montecchio Maggiore e diventerà un tratto dell’“autostrada delle bici” Aida, l’Alta Italia Da Attraversare, progetto promosso da Fiab per collegare le città del Nord.

Da Vicenza a Creazzo

“Un percorso ciclopedonale prezioso che da Vicenza, in particolare dalla zona Pomari, attraverso Creazzo e Sovizzo, arriva a Montecchio Maggiore e, quindi, fino al Lago di Garda – ha precisato l’amministrazione comunale –. Il nostro grazie va a Creazzo per aver reso possibile il collegamento tra i due Comuni, anche in ottica di spostamenti casa lavoro, alla Provincia di Vicenza per l’importante sostegno al cicloturismo sul territorio, e a Fiab Vicenza, per il sollecito a completare l’Alta Italia da Attraversare AIDA, un asse di collegamento fondamentale in tutto il nord Italia, di cui questo tassello è un anello fondamentale. Si tratta di un’opera molto attesa e importante dal punto di vista della mobilità sostenibile che ci permetterà di valorizzare ancora di più il nostro territorio e quello dei Comuni contermini”.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Un collegamento sicuro

La nuova pista ciclopedonale di snoda in un contesto ambientale e naturalistico di pregio, e costituisce un collegamento ciclabile sicuro per raggiungere il centro della città dalla zona e dai Comuni posti ad ovest del capoluogo. Sfruttando in parte l’argine del fiume, rappresenta inoltre un percorso di grande interesse cicloturistico e quindi una nuova occasione di valorizzazione del territorio.

Per quanto riguarda il tratto nel Comune di Vicenza, l’infrastruttura ha uno sviluppo di circa 1.600 metri, in continuità con la pista ciclabile proveniente da Creazzo, Sovizzo e Montecchio Maggiore.

A partire dal confine comunale, in corrispondenza della rotatoria su strada Piazzon, la pista si snoda verso est lungo strada della Carpaneda, che risulta così riqualificata e messa in sicurezza, per poi proseguire sull’argine e attraversare la roggia Dioma fino a raggiungere via Battaglione Valtellina e il sottopasso dello svincolo della tangenziale, realizzato da Anas, per la connessione alla zona residenziale dei Pomari di fronte alla Camera di Commercio.

L’attraversamento della Dioma avviene su un nuovo ponte in acciaio lungo 25 metri.

2kd di pista ciclabile

L’intera ciclabile di collegamento tra Vicenza a Montecchio Maggiore attraverso Creazzo, lunga circa 2.130 metri, fa parte di un intervento che vale complessivamente 1.750.000 euro, di cui 800 mila euro coperti dalla Provincia di Vicenza, 600 mila euro da Vicenza e 350 mila euro da Creazzo.

I lavori sono stati eseguiti, con il coordinamento del servizio Mobilità, trasporti e lavori pubblici, dalla ditta CGC Srl di Altavilla Vicentina che si è aggiudicata l’opera per circa 820 mila euro.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×